Da non perdere
pt-ptitfresen
Bergamo, Lombardia. Autore hozinja. Licensed under the Creative Commons Attribution
Bergamo, Lombardia. Autore hozinja

Lombardia cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese, Inglese, Portoghese, Portogallo

Lombardia

Lombardia

Situata al centro della pianura Padana, la Lombardia è la regione più industrializza d’Italia, il suo capoluogo è la città di Milano. La Lombardia confina a nord con il Canton Ticino e con il Cantone dei Grigioni che fanno parte della Svizzera, mentre a est si trovano il Veneto e il Trentino-Alto Adige, a sud l’Emilia-Romagna e a ovest il Piemonte.

Il territorio lombardo è formato in parti quasi uguali da pianure (47%) e montagne (40%), mentre solo in minima parte è costituito da colline (12%).

Le montagne sorgono compatte nel nord della regione esse fanno parte della catena alpina, in particolare, in piccola parte appartengono al gruppo delle Alpi Lepontine, e in misura maggiore fanno parte di quello delle Alpi Retiche, che corrono lungo il confine con la Svizzera.

Le Alpi Retiche sono le più elevate, esse superano i 4000 metri con il Pizzo Bernina (4049 metri), che sorge poco oltre il confine con la Svizzera, la Punta Perrucchetti (4020 metri), vetta secondaria del Pizzo Bernina è la montagna più alta della Lombardia. Ad oriente, al confine con il Trentino-Alto Adige si trovano i massicci dell’Ortles-Cevedale (sono lungo il confine regionale il Gran Zebrù (3857 metri) e il Monte Cevedale (3769 metri)) e dell’Adamello (3539 metri).

A sud delle Alpi Retiche scorre il fiume Adda che forma l’ampio solco vallivo della Valtellina. A sud, oltre la Valtellina, parallele alle Alpi Retiche, si trovano le Alpi Orobie, che fanno parte delle Prealpi Lombarde di cui sono la propaggine più settentrionale e anche quella più elevata. Esse superano i 3000 metri con il Pizzo Coca (3050 metri). Le Alpi Orobie si estendono tra il Lago di Como e la Val Camonica.

Teatro, Sabbioneta, Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Teatro, Sabbioneta, Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Le Prealpi Lombarde occupano la zona dei grandi laghi della Lombardia, tra il Lago Maggiore e il Lago di Garda. Tra i grandi laghi lombardi, tutti di origine glaciale, solo il Lago di Como (145 km²) e il Lago d’Iseo (65,3 km²) sono interamente lombardi, mentre il Lago Maggiore (212 km²) è diviso con la Svizzera e il Piemonte, il Lago di Lugano (48,7 km²) è diviso con la Svizzera, e il Lago di Garda (368 km²) è diviso con il Veneto e il Trentino-Alto Adige.

Grazie alla presenza di queste catene montuose i fiumi lombardi sono numerosi e ricchi d’acqua. Essi sono tutti affluenti del Po, escono in gran parte dai laghi, il Ticino esce dal Lago Maggiore, l’Adda esce dal Lago di Como, l’Oglio dal Lago d’Iseo e il Mincio dal Lago di Garda. Gran parte del confine meridionale con l’Emilia Romagna è segnato dal fiume Po, il più lungo fiume italiano, che forma la vasta Pianura Padana, ma la Lombardia prosegue a sud anche oltre il Po, nel cosidetto Oltrepò Pavese, una zona collinare che giunge fino agli Appennini, dove si trova il monte Lesima (1 724 metri).

Lombardia cosa vedere: le attrazioni turistiche

Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

La Lombardia è una regione che comprende molte e interessanti destinazioni turistiche, tra queste la più visitata è la città di Milano, che oltre ad essere il polo industriale e commerciale d’Italia presenta molte attrazioni turistiche di alto livello come il Duomo, il Castello Sforzesco, il Teatro della Scala, il convento di Santa Maria delle Grazie che ospita il Cenacolo Vinciano cioè la famosa Ultima Cena di Leonardo da Vinci, in città si trovano anche musei come la Pinacoteca di Brera, le numerose gallerie d’arte moderna, ecc.

Tra le altre destinazioni più importanti ci sono città con resti romani come Brescia e Sirmione, alcune belle città medievali e rinascimentali come Mantova, Pavia, Bergamo, Vigevano, Como, Cremona, Brescia, Lodi, Sabbioneta, Crema, Bellagio, Sirmione, e numerosi centri minori, come Gromo (Bergamo), Lovere (Bergamo), Soncino (Cremona), Varenna (Lecco), Zavattarello (Pavia), Castiglione Olona (Varese). Per quanto riguarda l’arte preistorica sono famose le incisioni rupestri della Val Camonica, alcune delle quali risalgono al Neolitico.

La Lombardia divide con il Trentino-Alto Adige il Parco Nazionale dello Stelvio, ma ha anche numerose aree protette regionali, in totale circa il 22% del territorio della Lombardia fa parte di un area naturale protetta. Tra le destinazioni naturali e paesaggistiche più conosciute e frequentate troviamo i laghi lombardi, tra cui il Lago di Como, il Lago Maggiore, il Lago d’Iseo e il Lago di Garda. Particolare rilievo hanno anche alcune località di montagna famose per gli sport invernali o mete di escursionismo come Livigno, Bormio, Aprica, Madesimo, Santa Caterina di Valfurva, Ponte di Legno.

Galleria degli Antichi, Palazzo del Giardino, Sabbioneta, Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Galleria degli Antichi, Palazzo del Giardino, Sabbioneta, Mantova, Lombardia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Anche il turismo enogastronomico presenta un interessante richiamo. Tra le specialità della gastronomia lombarda troviamo la Polenta, i Pizzoccheri (pasta simile alle tagliatelle), il Risotto, l’Osso buco, la Cotoletta alla milanese, la Cassoeula, lo Stufato alla pavese, il Panettone, il Torrone di Cremona, e tra i formaggi il Gorgonzola, il Bitto, la Robiola, la Crescenza, il Taleggio, e il Grana Padano. Per quanto riguarda i vini, la Lombardia è nota soprattutto per i suoi vini spumanti prodotti in Franciacorta e nell’Oltrepò Pavese. La regione produce anche vini rossi, bianchi e rosé, tra cui il Nebbiolo della Valtellina, il Trebbiano di Lugana, il Franciacorta del Lago d’Iseo, e altri vini prodotti lungo il Lago di Garda.

I seguenti siti lombardi fanno parte del Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO:

  1.  La chiesa e il convento di Santa Maria delle Grazie con l'”Ultima Cena” di Leonardo da Vinci (1980).
  2. Crespi d’Adda (Capriate San Gervasio, Bergamo) (1995). Esempio di un villaggio operaio della fine del XIX secolo.
  3. Le incisioni rupestri della Val Camonica (1979).
  4. Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia (2003). Una serie di cappelle e edifici sacri. Due siti si trovano in Lombardia: Sacro Monte del Rosario di Varese (Varese) e Sacro Monte della Beata Vergine del Soccorso, Ossuccio (Como).
  5. Monte San Giorgio, Varese (2003). Zona ricca di fossili del Triassico.
  6. Mantova e Sabbioneta (2008).
  7. La Ferrovia retica che collega l’Italia con la Svizzera (Sondrio) (2008).
  8. I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.) (2011). Di questi, due sono in Lombardia: il Castrum con la Torre Torba e la chiesa di Santa Maria foris portas di Castelseprio (Varese) e il complesso monastico di San Salvatore e Santa Giulia a Brescia.
  9. Antichi insediamenti preistorici sulle Alpi (2011). Ne fanno parte numerosi siti vicino al Lago di Garda e al Lago Maggiore.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute
eXTReMe Tracker