Da non perdere
pt-ptitfresen
Castello del Valentino, Torino, Piemonte. Autore Golden globe. No Copyright
Castello del Valentino, Torino, Piemonte. Autore Golden globe

Piemonte cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese, Portoghese, Portogallo

Piemonte

Piemonte

Il Piemonte è una regione dell’Italia settentrionale che si trova all’estremità occidentale del paese, attorniata su tre lati da montagne comprende anche la parte più ad ovest della Pianura Padana. La regione confina a ovest con la Francia, a sud con la Liguria, per un breve tratto a sud-est con l’Emilia Romagna, ad est con la Lombardia, a nord con la Svizzera, e a nord-ovest con la Valle d’Aosta.

Il territorio del Piemonte è formato principalmente da montagne (43,3%), il 30,3% da colline e il 26,4% del territorio è formato da pianure. A sud, al confine con la Liguria, si trovano le montagne dell’Appennino Ligure, nella zona meridionale della regione si trovano anche le colline delle Langhe, del Roero, e del Monferrato.

Ad ovest, lungo il confine con la Francia, si erge la catena montuosa delle Alpi Occidentali, in particolare le Alpi Marittime e le Alpi Cozie. Mancando la presenza di catene preparatorie come le Prealpi, tali montagne si elevano bruscamente dalla pianura, in questa sezione della catena alpina, lungo il confine con la Francia, la montagna più elevata in territorio piemontese è il Monviso (3.841 metri) nelle Alpi Cozie.

Le Alpi Graie si estendono a settentrione lungo il confine con la Francia e con la Valle d’Aosta, in questa zona il Gran Paradiso (4.061 metri) è la montagna più alta, ma la sua cima si trova completamente nel territorio della Valle d’Aosta, solo la punta Roc (4.026 metri) parte anch’essa del Massiccio del Gran Paradiso è in territorio Piemontese.

Sacra di San Michele, Valle di Susa, Piemonte. Autore GJo. No Copyright

Sacra di San Michele, Valle di Susa, Piemonte. Autore GJo

A nord, lungo i confini con Valle d’Aosta e Svizzera, si trovano le Alpi Centrali, cioè le catene delle Alpi Pennine e delle Alpi Lepontine. Nelle Alpi Pennine si trova la montagna più elevata del Piemonte e cioè il Grenzgipfel (4.618 metri), che è una vetta secondaria della Punta Dufour del Massiccio del Monte Rosa, anche se la Punta Nordend (4.609 metri) sempre del Massiccio del Monte Rosa viene generalmente considerata la montagna più elevata del Piemonte, essendo l’altra solo una vetta secondaria.

Il fiume Pò, che ha in Piemonte sulle pendici del Monte Monviso le sue sorgenti, attraversa la regione da ovest a est passando anche per Torino, il capoluogo della regione. Nella parte settentrionale della regione si trovano i due laghi più grandi del Piemonte, il lago Maggiore (212 km²), lago di origine glaciale, diviso con la Lombardia, e in misura minore con la Svizzera, l’altro lago molto più piccolo è il Lago d’Orta (18,2 km²), situato pochi chilometri ad est del Lago Maggiore.

Piemonte cosa vedere: le attrazioni turistiche

Il Piemonte è una regione ricca di paesaggi naturali variegati, contornata dalla catena montuosa delle Alpi e dagli Appennini, presenta paesaggi di montagna e lacustri, belle aree collinari coltivate a vigneti, zone di pianura e alcune interessanti città d’arte.

Castello del Valentino, Torino, Piemonte. Autore Golden globe. No Copyright

Castello del Valentino, Torino, Piemonte. Autore Golden globe

Torino, prima capitale dell’Italia unita, è una città fondata dai romani, ma che si è sviluppata principalmente negli ultimi secoli. La città ha interessanti musei di livello mondiale come il Museo Egizio e il Museo nazionale del Cinema (all’interno della Mole Antonelliana), oppure le residenze signorili di casa Savoia come la Reggia di Venaria Reale, e i cimeli sacri come la Sacra Sindone.

Tra i siti turistici più visitatati sono i laghi, e cioè in primis il lago Maggiore e poi il più piccolo lago d’Orta, lungo il lago Maggiore ci sono località famose al turismo internazionale come Stresa, Intra, Pallanza, Verbania e le isole Borromee.

Molto belle dal punto di vista paesaggistico sono le zone collinari, come le Langhe e il Monferrato, quest’ultimo ricco anche di castelli, queste aree collinari sono particolarmente belle per la visita durante la vendemmia tra fine settembre e ottobre.

Mole Antonelliana, Torino, Piemonte. Autore sailko. Licensed under the Creative Commons Attribution

Mole Antonelliana, Torino, Piemonte. Autore sailko

Altre visite interessanti si possono fare nelle città d’arte come Asti, Casale Monferrato, Alba, Vercelli. Ci sono poi città come Susa, Tortona, Torino e Acqui Terme con i loro resti romani. I numerosi borghi storici medievali (Mombaldone, Chianale, Cortemilia, Bergolo, Neive, Orta San Giulio, Candelo, Macugnaga, Ostana, Saluzzo, Usseaux, Garessio, Levice). I Sacri Monti piemontesi e le tante residenze sabaude sparse per la regione.

Molto rinomato il turismo alpino grazie alla presenza di centri sciistici come Sestrière, Sauze d’Oulx, Bardonecchia, Limone Piemonte, Prato Nevoso, Alagna Valsesia e Macugnaga. Il Piemonte ha anche importanti centri termali come Acqui Terme, Vinadio, Lurisia, Bognanco e Agliano Terme.

Molte sono le aree naturali protette del Piemonte, tra cui due parchi nazionali come il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco nazionale della Val Grande, che è la zona selvaggia più estesa d’Italia.

La parte eno-gastronomica è tra le principali motivazioni per una visita del Piemonte, in questa regione vengono prodotti alcuni dei più famosi vini italiani, tra cui il Barolo, il Barbaresco, il Barbera, il Moscato d’Asti, e il Dolcetto, così come il pregiato Asti Spumante. Ottimi sono i formaggi piemontesi di cui una decina a Denominazione di Origine Protetta (DOP). Tra i piatti tipici la Bagna càuda, gli Agnolotti, la Panissa, il Bollito misto, il Brasato al Barolo, il fritto misto alla piemontese. Tra i dolci troviamo il cioccolato Gianduia (Gianduiotti) e la Panna Cotta. Tanti sono i tipi di salumi, infine molto famosi sono i tartufi d’Alba.

Monte Rosa, Piemonte. Autore Alagna. No Copyright

Monte Rosa, Piemonte. Autore Alagna

Tra i siti piemontesi che l’UNESCO ha inserito nella lista dei luoghi patrimonio mondiale dell’umanità troviamo:

  1. Le Residenze Sabaude (1997). Fanno parte del patrimonio dell’UNESCO: il Castello di Pollenzo, il Castello di Govone, il Castello di Racconigi, il Castello di Agliè, la Reggia di Venaria Reale, il Castello di Rivoli, il Castello di Moncalieri, la Villa della Regina, il Castello del Valentino, il Borgo castello nel parco della Mandria, il Palazzo Carignano, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, Palazzo Madama e Zona di Commando.
  2. I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia (2003). Rientrano nel Piemonte sette siti: Sacro Monte o “Nuova Gerusalemme” di Varallo Sesia (Vercelli), Sacro Monte di S.Maria Assunta di Serralunga di Crea (Alessandria), Sacro Monte di San Francesco d’Orta San Giulio (Novara), Sacro Monte della Beata Vergine, Oropa (Biella), Sacro Monte della SS.Trinità, Ghiffa (Verbania), Sacro Monte Calvario, Domodossola (Verbania), Sacro Monte di Belmonte, Valperga Canavese (Torino).
  3. Antichi insediamenti preistorici sulle Alpi (2011). Ne fanno parte due siti piemontesi: Mercurago vicino al Lago Maggiore e Emissario (Azeglio, Viverone).
  4. La zona vitivinicola delle Langhe-Monferrato-Roero (2014).

Mentre queste località sono in lista per essere iscritte:

  1. Lago Maggiore e Lago D’Orta.
  2. La cittadella di Alessandria.
  3. La città industriale di Ivrea.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute
eXTReMe Tracker