Da non perdere
pt-ptitfresen
La Chiesa di San Domenico, Noto, Siracusa, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini
La Chiesa di San Domenico, Noto, Siracusa, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini

Sicilia cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese, Portoghese, Portogallo

Sicilia

Sicilia

La Sicilia (25.426 km²) è la più grande isola del Mediterraneo, separata dalla Calabria (e dal continente) dallo Stretto di Messina, che ha una larghezza di soli 3 km, si trova all’estremità meridionale della penisola italiana e nel centro del mar Mediterraneo. Il canale di Sicilia, largo 140 km divide la Sicilia dall’Africa.

La regione (25.711 km², 5 046 654 abitanti nel 2010) che è, per dimensione, la più grande regione d’Italia è formata oltre che dall’isola principale anche dagli arcipelaghi delle isole Eolie, delle Egadi, delle Pelagie, e dalle isole di Ustica e Pantelleria.

Il territorio siculo è composto da rilievi che sono il prolungamento della catena appenninica, la dorsale montuosa corre lungo la costa settentrionale dell’isola ed è formata dalle catene montuose dei monti Peloritani, dei monti Nèbrodi e delle Madonie. Tutte queste montagne hanno altezze inferiori ai 2000 metri, il loro punto più elevato è il Pizzo Carbonara (1.979 metri) nelle Madonie. La costa settentrionale, a causa delle vicine montagne è spesso alta e rocciosa, ma diviene pianeggiante in corrispondenza delle foci dei fiumi.

La parte occidentale della Sicilia è formata da colline ondulate e da massicci isolati come i monti Sicani che s’innalzano fino ai 1613 metri del monte Rocca Busambra. La Sicilia centrale è caratterizzata dalla presenza dell’altopiano Solfifero, spesso arido e desolato, che verso oriente s’innalza nelle basse catene montuose, che non superano i mille metri, dei monti Erei, e, più a sud, dei monti Iblei.

L'Etna imbiancato di neve e la costa verso Giardini Naxos, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini

L’Etna imbiancato di neve e la costa verso Giardini Naxos, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini

La parte nordorientale dell’isola è dominata dal grande cono vulcanico dell’Etna (3.343 metri), un vulcano tuttora attivo che è il monte più alto della Sicilia. A sud dell’Etna si trova la piana di Catania una vasta pianura alluvionale.

Sicilia cosa vedere: le attrazioni turistiche

La Sicilia è un libro di storia dell’arte, un compendio delle più grandi civilizzazioni e culture di tutti i tempi. Ma anche la natura è un forte richiamo per il turista, il mare e gli arcipelaghi attorno all’isola principale sono tra le mete più gettonate, l’Etna, il più grande vulcano attivo d’Europa è un altra meta immancabile.

L’isola è ricca di storia: in Sicilia si trovano i templi greci meglio conservati al mondo (Agrigento, Selinunte, Segesta, Siracusa, Taormina). Splendidi mosaici Romani (Piazza Armerina). Cattedrali del periodo Normanno (Cefalù, Palermo, Monreale). Chiese, palazzi e monumenti in barocco siciliano (Noto, Scicli, Modica, Ragusa Ibla ecc).

In Sicilia si sono incontrate e fuse civiltà tra le più grandi e importanti della storia umana. L’isola è un simbolo per quanto riguarda gli incroci architettonici dei suoi monumenti, edificati spesso seguendo una stratificazione di culture, epoche e arti provenienti da varie culture mediterranee e nord-europee. Essendo un isola, il mare è un altro forte richiamo per il turismo. La Sicilia presenta spesso coste sassose e ghiaiose, ma non mancano vaste spiagge, in particolare gli arcipelaghi che la circondano, come le isole Egadi. Le isole Eolie e le isole Pelagie hanno incantevoli paesaggi costieri e un mare cristallino.

Coloro che sono interessati nel paesaggio possono scegliere tra le riserve naturali dei parchi dell’Etna, delle Madonie e dei Nebrodi, l’isola vulcanica di Pantelleria, e gli arcipelaghi delle isole Pelagie, Eolie e Egadi.

La cattedrale di Cefalù, Palermo, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini

La cattedrale di Cefalù, Palermo, Sicilia. Autore e Copyright Marco Ramerini

L’UNESCO ha inserito 7 località siciliane nella lista dei luoghi patrimonio mondiale dell’umanità:

  1. L’Area archeologica di Agrigento (1997).
  2. Le città tardo-barocche della Val di Noto (Sicilia di Sud-Est) (2002).
  3. La città di Siracusa e la Necropoli di Pantalica (2005).
  4. Le Isole Eolie (2000).
  5. La Villa Romana del Casale a Piazza Armerina (1997).
  6. Il vulcano Etna (2013).
  7. Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale (2015)

Mentre altre 2 località sono in lista per essere iscritte:

  1. Taormina e l’Isola Bella
  2. L’isola di Mozia e Lilibeo: la civilizzazione Fenicio-Punica in Italia.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute
eXTReMe Tracker