Da non perdere
pt-ptitfresen
Monteleone di Orvieto, Terni, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini
Monteleone di Orvieto, Terni, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini

Umbria cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese, Portoghese, Portogallo

Umbria

Umbria

L’Umbria (8.456 km², 903.884 abitanti nel 2010), formata da due sole provincie, Perugia e Terni, è tra le più piccole regioni italiane, senza sbocchi al mare, si trova nell’Italia centrale. L’Umbria è circondata a nord-ovest dal territorio della Toscana, a est da quello delle Marche, e a sud dal Lazio.

Attraversata dal fiume Tevere, la regione è però in gran parte collinare (quasi il 70% del territorio) e montagnosa (quasi il 30% del territorio), le uniche zone pianeggianti sono la Valle del Tevere e la Valle Umbra.

L’Umbria è chiusa a nord-est dall’Appennino Umbro-Marchigiano che ne segna il confine con le Marche, lungo questa catena montuosa, nella sua parte più meridionale si trova la montagna più alta dell’Umbria, la Cima del Redentore (2449 metri) che fa parte del complesso montuoso del Monte Vettore nella catena dei monti Sibillini.

Molte altre dorsali montuose attraversano il territorio umbro di solito disposte in direzione da nord a sud, ma la gran parte del territorio umbro è formato da terreno collinare. Verso nord-ovest, vicino al confine con la Toscana, in una conca tra le colline, si trova il Lago Trasimeno (128 km²), il cosiddetto mare umbro.

Orvieto, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini

Orvieto, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini

Umbria cosa vedere: le attrazioni turistiche

L’Umbria, il cuore verde dell’Italia, è una regione ricca d’arte, cultura e bellezze naturali, scrigno di uno straordinario patrimonio storico-artistico. La regione è conosciuta per essere una terra di paesaggi agricoli e di deliziosi borghi medievali, in parte simile alla vicina Toscana.

Le attrazioni principali dell’Umbria sono rappresentate da stupende città e piccoli borghi medievali fortificati come Perugia, Spoleto, Assisi, Todi, Gubbio, Foligno, Orvieto, Spello, Bevagna, Montefalco, Narni, Città della Pieve, Città di Castello.

Perugia oltre ad avere un importante centro storico medievale ben conservato è centro di cultura e di studi, famosa per la sua Università per Stranieri.

Spoleto, anch’essa con importanti monumenti antichi, è conosciuta anche per il Festival dei Due Mondi. Assisi, la terra di San Francesco, così come Cascia, conosciuta per Santa Rita, sono anche importanti centri di pellegrinaggio religioso.

Santa Maria degli Angeli, Assisi, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini

Santa Maria degli Angeli, Assisi, Umbria. Autore e Copyright Marco Ramerini

Di grande interesse sono anche i resti archeologici etruschi e romani presenti nella regione come quelli che si possono vedere a Spello, Spoleto, Carsulae, Perugia, Gubbio, Orvieto.

Per quanto riguarda le attrattive naturalistiche la più importanti sono la cascata delle Marmore, le fonti del Clitunno, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Degni di nota sono anche i paesaggi naturali come quelli della Valnerina, del Lago Trasimeno, della Valtiberina e della Valle Umbra.

Tra i siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità, i seguenti si trovano in Umbria:

  1. Assisi con la Basilica di San Francesco e gli altri luoghi Francescani (2000).
  2. Due siti umbri si trovano anche nel sito “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” (2011) essi sono: la Basilica di San Salvatore (Spoleto) e il Tempietto del Clitunno (Campello sul Clitunno).

Inoltre in lista per essere inseriti tra i luoghi Unesco ci sono:

  1. La Cascata delle Marmore e la Valnerina con i Luoghi Monastici e gli antichi lavori idrogeologici.
  2. Il centro storico di Orvieto.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute
eXTReMe Tracker