Da non perdere
pt-ptitfresen

Ricetta del Gulasch (Gulash) ungherese

Il Gulasch (Gulash) ungherese è una sostanziosa zuppa o spezzatino a base di carne e verdure, la cui preparazione laboriosa, la porta ad essere considerata il piatto tipico ungherese famosa in tutto il mondo per il suo sapore, ricco di spezie, di profumi, che regalano alla carne un aroma davvero unico. La spezia che fa da regina in questo piatto è soprattutto la paprika dolce, dal sapore delicato ed appena piccante, accompagnata dal cumino e dal pepe nero.

Ma come nasce il Gulash?

Il termine Gulash in Ungheria veniva utilizzato molto tempo fa per indicare “il mandriano” ovvero quella categoria di persone il cui lavoro consisteva nel trasportare mandrie di animali (manzo di razza grigia) dalle pianure della Puszta alle città di Vienna, Norimberga ecc., luoghi di mercato nei quali venivano poi venduti. La tradizione ci narra che “i mandriani” quando si fermavano lungo la strada per ristorarsi, usavano preparare questa zuppa o spezzatino di carne che facevano cuocere all’aperto per ore. Il piatto “povero” che veniva consumato tra i contadini e gente semplice, successivamente per il suo sapore fu apprezzato anche dall’alta borghesia, diventando uno dei piatti tipici della cucina ungherese.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 grammi di vitello magro ( spalla, cosciotto)
  • 60 grammi di strutto ( potete sostituirlo benissimo con l’olio extravergine di oliva)
  • 250 grammi di cipolle
  • 2 spicchi d’aglio non vanno tritati ma schiacciati
  • 3 carote
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 litro di brodo di carne
  • 4 pomodori maturi
  • 250 grammi di patate
  • 2 peperoni verdi
  • maggiorana facoltativa
  • un pizzico di zucchero
  • cumino in semi
  • paprica dolce
  • 2 bicchieri di vino rosso dolce
  • sale
  • pepe nero

Preparazione:

  • La prima cosa da fare è tagliare la carne a cubetti  di 2 cm. circa, insaporirla con sale e pepe e farla riposare in frigo, nel frattempo che taglierete le verdure e le suddividerete in piatti diversi. Le cipolle e carote andrete a tagliarle a fette abbastanza fini, i peperoni puliti dai filamenti interni e semi e poi tagliati a tocchetti, i pomodori e le patate tagliate in cubetti medi.
  • Prendete lo strutto oppure usate l’olio extravergine di oliva abbondante e mettete a rosolare le cipolle a fuoco medio basso all’interno di una pentola capiente, appena queste avranno preso  il colore dorato, aggiungete circa due cucchiai di semi di cumino, l’aglio schiacciato, mescolate per qualche minuto, poi unite la carne a tocchetti e fatela insaporire rigirando spesso, aggiungendo un pizzico di sale e un po’ di pepe q.b, chiudete il coperchio per qualche minuto.
  • Adesso aggiungete 2 bicchieri di vino rosso, fatelo un po’ sfumare, poi versate circa 4 cucchiai di paprika dolce e mezzo cucchiaino di maggiorana.
  • Continuate la cottura con il coperchio chiuso per circa, 1 ora e trenta minuti, nel frattempo se noterete che la carne tenderà ad attaccarsi sul fondo, potrete aggiungere qualche mestolo di brodo di carne, adesso potete unire i pomodori tagliati a tocchetti, i peperoni, 1 cucchiaio di farina e per finire il restante brodo.
  • Continuate la cottura a fuoco medio-basso, con il coperchio non chiuso completamente, dopo altri 30 minuti, aggiungete le carote. La cottura continua sempre con le stesse modalità, mezz’ora prima della conclusione, aggiungete le patate. Totale cottura circa tre ore!
  • Assaggiate la zuppa e valutate se è abbastanza saporita, casomai aggiungete altro sale. Il piatto sarà pronto quando la carne risulterà essere tenera!!!!!

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner