Da non perdere
pt-ptitfresen
Acquacotta. Autore Fooding Around. Licensed under the Creative Commons Attribution
Acquacotta. Autore Fooding Around.

Ricetta dell’acquacotta

La ricetta dell’acquacotta appartiene alla tradizione toscana, soprattutto a quella maremmana, nasce come piatto povero cucinato dai montanari durante la loro discesa a valle in cerca di condizioni climatiche migliori e di lavoro portandosi dietro ingredienti fondamentali come il pane, l’acqua, le cipolle e il formaggio.

Gli ingredienti base della vera “acquacotta alla maremmana” sono pane raffermo, pancetta, cipolle, acqua, un pizzico di peperoncino, un goccio d’olio e formaggio pecorino, poi successivamente la ricetta si è arricchita di altri ingredienti come legumi, uova e verdure di stagione che l’hanno resa ancora più buona.

La ricetta dell’acquacotta originale veniva preparata strofinando in un tegame della pancetta in maniera da formare inizialmente del grasso sopra il quale venivano messe a rosolare le cipolle tagliate finemente, dopo di ché, si aggiungeva dell’acqua, si insaporiva con del sale e del peperoncino e si faceva cuocere fino a quando le cipolle non si disfacevano, nel frattempo si preparavano le scodelle con sopra delle fette di pane raffermo e quando il brodo era pronto si versava tutto sopra, aggiungendo un goccio di olio e quando c’era, una bella spolverata di formaggio pecorino.

Oggi la ricetta dell’acquacotta si è arricchita di ingredienti che la rendono ancora più gustosa rispettando la genuinità e semplicità di una volta ecco qui la versione rivisitata.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 lt. di brodo vegetale
  • 3 cipolle rosse medie
  • 2 gambi di sedano
  • 300 gr. di pomodori perini maturi
  • spinaci o bietole a pezzetti ( facoltative )
  • 4 fette di pane raffermo
  • 4 uova
  • oli extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • basilico q.b.
  • peperoncino q.b.
  • rosmarino 2 bacchette

Preparazione:

  • Per prima cosa preparate il brodo vegetale e mettetelo da parte.
  • Tagliate a rondelle le cipolle ed il sedano comprese le foglie.
  • Sbollentate per qualche minuto i pomodori in acqua bollente in maniera da poterli sbucciare con facilità, poi immergeteli in acqua fredda, spellateli e tagliateli a rondelle.
  • In una casseruola, aggiungete dell’olio extravergine di oliva, circa 4 cucchiai e fate rosolare a fuoco dolce le cipolle.
  • Quando le cipolle risulteranno cotte, aggiungete il sedano tagliato a dadini e un bel mestolo di brodo vegetale.
  • Una volta che il sedano sarà diventato cotto, aggiungete i pomodori e le verdure che preferite, basti siano di stagione e tirate su la cottura con il restante brodo insaporendo con del sale, del peperoncino e qualche foglia di basilico.
  • Coprite il tegame con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per 15 minuti o più a seconda del tipo di verdure che userete.
  • Intanto, tostale le fette di pane da entrambe le parti in una padella antiaderente con un filo d’olio e con qualche rametto di rosmarino.
  • Una volta conclusa la cottura, spegnete il fornello e versate le uova, una per volta, chiudete per pochi secondi il coperchio e poi iniziate ad impiattare.
  • Preparate i piatti, aggiungendo per ognuno una fetta di pane, un bel mestolo di brodo, 1 uovo a commensale, concludete con una bella spolverata di formaggio pecorino grattugiato e un goccio di olio extravergine di oliva.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute