Da non perdere
pt-ptitfresen
Mozzarella in carrozza. Autore Catia Giaccherini. Licensed under the Creative Commons Attribution
Mozzarella in carrozza. Autore Catia Giaccherini

Ricetta della Mozzarella in Carrozza

MOZZARELLA IN CARROZZA (Campania), tipico antipasto della zona di Napoli e della Campania.

La mozzarella  è un formaggio fresco tipico della Campania e non solo, anche altre regioni possiedono importanti caseifici specializzati nella sua produzione, basti guardare all’Abruzzo,  Basilicata, Lazio, Marche,  Molise, Puglia e  Sicilia.

La mozzarella può essere prodotta dal latte di bufala, più saporita e più grassa e sicuramente più famosa, oppure dal latte vaccino.

La ricetta che propongo oggi, la mozzarella in carrozza,  è adatta per essere preparata come antipasto o piatto unico, soprattutto i bambini sono i primi fan, testata personalmente sui miei, soprattutto nei momenti in cui  le idee mancano a allora una volta ogni tanto la propongo. Sicuramente, non molto spesso, proprio per la ricchezza di grassi e per la modalità di cottura, la frittura,  che non fa bene a nessuno!

Ingredienti per 6 persone:

  • 400 grammi di pane raffermo di 2 giorni, meglio se pancarrè
  • 500 grammi di mozzarella
  • 3 uova
  • ½ tazzina di latte
  • farina quanto basta
  • sale
  • olio per friggere
Mozzarella. Autore Jon Sullivan. No Copyright

Mozzarella. Autore Jon Sullivan

Preparazione: Tagliate 12 fette di pane di 1 cm di spessore, eliminate la crosta e dividetele a metà oppure se volete velocizzare la cosa, usate le fette di pancarrè eliminando la crosta esterna, tagliate la mozzarella in 12 fette e asciugatela bene. Distribuite la mozzarella sulle dodici fette di pane e copritele con altrettante fette, formando dei panini. Poi passateli nella farina compresi i bordi del pane.

Successivamente, bagnate sempre di costa con dell’acqua fredda per fare in modo che il formaggio non fuoriesca. In una ciotola sbattete le uova, con il latte e il sale e immergetevi i panini ben bene.

Mettete a scaldare  abbondante olio di semi meglio se di mais,  in una pentola dai bordi alti e quando sarà ben caldo ma non fumante, distribuite i sandwich pochi alla volta per friggerli. Scolate bene su carta assorbente e servite caldi.

 

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE:
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Famiglia e Salute