Da non perdere
pt-ptitfresen
Tigelliera. Autore Biopresto. Licensed under the Creative Commons Attribution
Tigelliera. Autore Biopresto

Ricetta delle tigelle a breve lievitazione

La ricetta originale per la preparazione delle tigelle prevede un tempo di riposo dell’impasto  lungo fino 8 ore.

Ma se non volete aspettare tutto questo tempo, e magari volete provare a preparare una cena alternativa, non vi resta che provare a fare le tigelle a breve lievitazione.

Per prepararle è necessario utilizzare ingredienti meno calorici rispetto alla ricetta originale e vi assicuro che il risultato è invidiabile.

Ieri sera ho provato a farle e mi sono venute davvero delicate e deliziose, tanto che i miei bambini le hanno letteralmente divorate!!!

Ingredienti per 25 tigelle:

  • 500 gr. di farina 00
  • 1 bustina di lievito secco in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 100 ml. di acqua ( tiepida )
  • 120 ml. di latte  ( temperatura ambiente )

Lievitazione: Doppia lievitazione ( 2 ore e 1 ora )

Tigelle modenesi. Autore Fugzu. Licensed under the Creative Commons Attribution

Tigelle modenesi. Autore Fugzu

Preparazione:

  • La prima cosa da fare sarà quella di sciogliere il lievito dentro una tazza contenente i 100 ml. di acqua tiepida, poi aggiungete il cucchiaino di zucchero.
  • Se avete una planetaria, aggiungete la farina, il sale, il cucchiaio di olio di semi, il lievito sciolto nell’acqua e il latte, azionate i ganci ed impastate per 5 minuti; se non avete l’impastatrice,  potrete benissimo usare le mani, lavorando però qualche minuto in più fino a quando l’impasto non risulterà essere morbido e liscio.
  • Una volta ottenuto un panetto omogeneo, copritelo con un canovaccio per circa 2 ore, tempo necessario per cui l’impasto possa raddoppiarsi di dimensione.
  • Stendete la pasta con un mattarello raggiungendo uno spessore di  3-4 millimetri di spessore e con un coppapasta o semplicemente usando un semplice bicchiere, fate una pressione decisa in modo da formare dei cerchi.
  • Prendete un altro canovaccio, spolveratelo con un po’ di farina ed adagiate i cerchi sopra, poi coprite la superficie nuovamente per procedere alla seconda lievitazione che durerà 1 ora.
  • Trascorsi i 60 minuti, possiamo procedere alla cottura delle tigelle utilizzando la tigelliera o una semplice padella antiaderente.

(Come sapete esiste un attrezzo  specifico per la cottura delle tigelle, la tigelliera appunto, una specie di piastra in ferro o ghisa, nella quale vengono inserite le tigelle e cotte sul piano di cottura della cucina di casa. Quello che ne viene fuori è un capolavoro, non solo vengono cotte perfettamente, ma sono marchiate con dei decori all’esterno, il più delle volte sono motivi floreali. Ma siccome io non possiedo una tigelliera, ho provato ad usare una pentola antiaderente ed il risultato è stato ottimo).

  • Se non possedete la tigelliera, prendete una padella e fatela scaldare a fuoco medio, poi adagiate le tigelle, senza l’aggiunta di olio. Noterete come l’impasto inizierà a gonfiarsi, cuocete le tigelle su entrambi i lati, per 3-4 minuti facendo attenzione che non si brucino!
  • Man mano che  le tigelle saranno cotte, trasferitele in un piatto coprendole con un canovaccio, in modo da rimanere ben calde fino a quando non saranno in tavola, pronte per essere mangiate.
  • Eccole le tigelle, pronte da farcire usando una base di stracchino o crescenza e riempiendole con affettati come bresaola, prosciutto crudo, salame, pomodorini e lattuga.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute