Da non perdere
pt-ptitfresen
Castello di Zocco, Magione, Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini
Castello di Zocco, Magione, Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini

Castello di Zocco: suggestivi ruderi medievali sul Lago Trasimeno

Questo post è disponibile anche in: Francese Portoghese, Portogallo

Il Castello di Zocco si trova sulle sponde orientali del Lago Trasimeno, nel comune di Magione, tra San Feliciano e Monte del Lago. I ruderi del castello appaiono quasi come un miraggio lungo la strada provinciale San Feliciano-Magione. Il castello è situato su una piccola altura a 260 metri sul livello del mare che domina il lago Trasimeno. Il borgo fu fondato nel 1274 su di un preesistente insediamento religioso. Il primo documento storico che attesta l’esistenza di questo suggestivo borgo fortificato risale al XIII secolo. Inizialmente si trattò solo di un borgo senza opere difensive, ciò lo possiamo dedurre dal fatto che in un documento del 1361 era denominato “villa” perché privo di cinta muraria.

La costruzione delle opere di fortificazione attorno al piccolo borgo originario cominciò attorno al 1403. I lavori sembra che siano stati terminati verso il 1430, infatti nel 1438 il borgo di Zocco lo troviamo nominato in un documento come “castrum”. Il Castello di Zocco era – insieme alla Rocca di Castiglione del Lago – la fortificazione più importante del Lago Trasimeno. Le fortificazioni del castello che si estendevano lungo un perimetro di circa 320 metri erano dotate di sette torri difensive. Nella muraglia si aprivano tre porte, la porta principale si apre sul versante opposto al lago.

Castello di Zocco, Magione, Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini

Castello di Zocco, Magione, Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini

Il castello di Zocco subì una progressiva decadenza a partire dal XVI secolo e il borgo al suo interno fu definitivamente abbandonato nel XX secolo. Oggi la struttura è in stato di abbandono. Sono ad oggi visibili – solo dall’esterno – i suggestivi ruderi di questo castello con i muri perimetrali e all’interno delle mura alcuni fabbricati in pessimo stato di conservazione. All’interno del castello si trova anche una chiesa: la chiesa di San Macario, in passato conosciuta anche con il nome di Santa Maria, edificata nel 1225.

BIBLIOGRAFIA:

– Amoni, D. “Castelli fortezze e rocche dell’Umbria” Perugia: Quattroemme (1999).

–  Belforte, G., Mariotti, A. “Memorie istoriche de Castelli e Ville del territorio di Perugia” Porta Santa Susanna, Archivio storico di Perugia.

admin

banner