Da non perdere
pt-ptitfresen
Castel del Monte, Andria, Puglia. Autore Niccolò Rigacci. Licensed under the Creative Commons Attribution
Castel del Monte, Andria, Puglia. Autore Niccolò Rigacci

Puglia cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese Portoghese, Portogallo Spagnolo

Puglia

Puglia

La Puglia è una regione molto uniforme dal punto di vista geografico, infatti il suo territorio è composto da una successione di ampie pianure (53,3%) e di basse colline (45,3%), le montagne sono quasi assenti, solo l’1,4% del territorio pugliese è formato da montagne.

La Puglia confina a nord con il Molise, a nord-ovest con la Campania, a sud-ovest con la Basilicata, ed è circondata su due lati dal mare, ad oriente il mare Adriatico e a sud-ovest il mar Ionio. La costa della Puglia si estende per circa 800 chilometri ed è talvolta alta e rocciosa, come nel Gargano, e altre volte bassa e sabbiosa.

La Puglia contiene la più estesa pianura della penisola italiana, dopo la Pianura Padana, il cosiddetto Tavoliere delle Puglie, che occupa tutta la parte settentrionale della regione e giunge fino al mare con una costa sabbiosa e paludosa.

Ad occidente del Tavoliere al confine con la Campania si trovano i Monti della Daunia, che fanno parte delle estreme propaggini dell’Appennino Campano, qui è il monte più alto della Puglia, il Monte Cornacchia (1152 metri). A nord-est del Tavoliere è l’ampio promontorio montuoso calcareo del Gargano, che si alza fino ai 1065 metri del Monte Calvo. Il Gargano è coronato a nord, lungo il mare Adriatico, dai laghi costieri di Lesina (51,4 km²) e di Varano (60,5 km²).

A nord delle coste del Gargano è il piccolo arcipelago delle isole Tremiti, una serie di piccole isole e scogli (San Nicola, San Domino, Capraia, Pianosa) che in totale non arrivano a 4 km² di superficie.

Ostuni, Brindisi, Puglia. Autore Dronkitmaster. Licensed under the Creative Commons Attribution

Ostuni, Brindisi, Puglia. Autore Dronkitmaster

La parte centrale della regione è occupata dalle Murge, una serie di tavolati e di altopiani collinari calcarei che non superano i 700 metri d’altezza. A oriente, tra le Murge e il mare si estende la Terra di Bari, un territorio densamente abitato e con un agricoltura ricca.

All’estremo sud della Puglia è la penisola Salentina, incuneata tra il mar Adriatico e il mar Ionico, e che è formata da un unico tavolato pianeggiante con modeste ondulazioni, qui si trova il punto più orientale della penisola italiana Punta Palascìa o Capo d’Otranto. L’estremità meridionale della Penisola Salentina è la Punta Ristola, situata vicino al Capo di Santa Maria di Leuca.

Puglia cosa vedere: le attrazioni turistiche

La Puglia è conosciuta per le sue città ricche d’arte romanica e barocca, per i trulli di Alberobello, per le grotte di Castellana, ma la più importante risorsa turistica della Puglia sono le sue coste, che si estendono su due mari e per circa 800 km.

La Grotta Bianca, Grotte di Castellana, Bari, Puglia. Autore ReMagio. No Copyright

La Grotta Bianca, Grotte di Castellana, Bari, Puglia. Autore ReMagio

La natura, protetta da due parchi nazionali (Parco nazionale dell’Alta Murgia e Parco Nazionale del Gargano), presenta le bellezze naturali del Gargano, le isole Trémiti, la costa del Salento e il paesaggio della Murgia.

L’arte romanica raggiunge in Puglia livelli di prim’ordine, e non ha niente da invidiare a regioni italiane ben più famose. La città di Bari ospita nel suo antico centro storico importanti monumenti, ma altre località vicine a Bari, come Trani, Canosa di Puglia, Altamura, Bitonto, Barletta, Molfetta, Ruvo di Puglia, hanno centri storici davvero interessanti. L’imponente Castel del Monte si trova nei pressi di Andria, altra città storica di grande interesse.

Nel promontorio del Gargano si trova un inaspettato angolo di fresco e di verde, la Foresta Umbra. Mentre, lungo il mare, le sue coste rocciose sono un paradiso balneare ancora in gran parte intatto, vi si trovano interessanti cittadine storiche come Vieste e centri balneari come Rodi Garganico, Pugnochiuso e Peschici. Nell’interno del Gargano si trova Monte Sant’Angelo con un ingente patrimonio artistico-culturale tra cui il Santuario di San Michele Arcangelo risalente al XIII secolo, poco oltre è San Giovanni Rotondo, centro di pellegrinagio di fama mondiale legato al nome di Padre Pio da Pietralcina.

Torre Sant'Andrea, Melendugno, Lecce, Puglia. Autore Freddyballo. Licensed under the Creative Commons Attribution

Torre Sant’Andrea, Melendugno, Lecce, Puglia. Autore Freddyballo

Nel Tavoliere ci sono borghi degni di nota come Lucera, con resti romani e edifici medievali, l’affascinante borgo medievale di Troia alle pendici del Subappennino Dauno.

Nell’altopiano delle Murge uno dei luoghi di maggior richiamo è la zona dei trulli, cioè la Valle d’Itria, con la sorprendente cittadina di Alberobello, e le famose grotte di Castellana. Ma nelle Murge si trovano anche altre località interessanti come Locorotondo, Martina Franca, Ostuni. Altre attrazioni sono i resti archeologici di Egnazia, e il vicino Zoo safari Fasanolandia a Fasano. Vicino a Taranto, gli insediamenti rupestri nelle gravine di Massafra si trovano in uno spettacolare ambiente naturale. Lungo la costa a sud di Bari ci sono i centri balneari di Polignano a Mare, Torre Canne e Marina di Ostuni.

La città di Lecce è uno scrigno dell’arte barocca, ed ospita numerosi e originali monumenti e palazzi risalenti al XVII secolo. A sud di Lecce si trovano i centri fortificati di Otranto e Gallipoli, e le stazioni balneari di San Cataldo, Santa Maria di Leuca, Torre San Giovanni (Ugento), e di Santa Cesàrea Terme, che è anche la più importante stazione termale della Puglia.

Alberobello, Bari, Puglia. Autore Istvánka. Licensed under the Creative Commons Attribution

Alberobello, Bari, Puglia. Autore Istvánka

I seguenti siti pugliesi fanno parte del Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO:

  1. Castel del Monte (1996).
  2. I trulli di Alberobello (1996).
  3. I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.) (2011). Di questi, uno è in Puglia: il Santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo sul Gargano.

Tra i siti della Puglia proposti per entrare nella lista UNESCO troviamo:

  1. La Via Appia “Regina Viarum”.
  2. Il Salento e il “Barocco Leccese”.
  3. Le cattedrali romaniche della Puglia.
  4. Monte Sant’ Angelo e la Via Sacra Langobardorum.
  5. La Transumanza: il sentiero reale dei pastori.
  6. Le Murge di Altamura.
  7. Le grotte carsiche della Puglia preistorica.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute