Da non perdere
pt-ptitfresen
Sciroppo per la tosse. Autore Dvortygirl. Licensed under the Creative Commons Attribution
Sciroppo per la tosse. Autore Dvortygirl

Tosse e bronchite, catarro: Cure e rimedi naturali

La tosse non rappresenta una malattia, ma un meccanismo di difesa che il nostro organismo compie quando le mucose dei bronchi e della gola vengono irritati da agenti esterni, come i virus e come lo smog, per poterli espellere con il muco.

Si possono distinguere tre tipi di tosse:

– Tosse secca: Provocata da un’infiammazione della gola ( laringite ) che porta ad un abbassamento di voce.

– Tosse stizzosa: Provocata il più delle volte da allergie, come quella agli acari.

– Tosse grassa (catarrale): Rappresenta la parte conclusiva della malattia, infatti inizialmente la tosse nasce secca per poi diventare matura, questo va a dimostrare che la guarigione si sta avvicinando. Più muco riusciamo ad espellere e prima ci libereremo da virus e batteri.

Molto importante tenere l’ambiente ben umidificato, oggi ci possiamo dotare di umidificatori molto validi in commercio, oppure mettendo semplicemente delle ciotoline d’acqua sopra i termosifoni.

Il rimedio per la tosse della nonna che tutti conosciamo per la sua efficacia è senza dubbio, quello di prendere prima di andare a dormire una bella tazza di latte con miele, che oltre ad avere un effetto emolliente, aiuta a dormire meglio. A volte basta prendere anche solo un cucchiaio di miele per calmare la tosse.

Thymus vulgaris. Autore Forest and Kim Starr. Licensed under the Creative Commons Attribution

Thymus vulgaris. Autore Forest and Kim Starr

Tisane efficaci per calmare la tosse sono quelle con la lavanda, malva ed eucalipto,timo. Un’altra soluzione è l’infuso di petali di rose. Uno sciroppo efficace naturale contro la tosse viene preparato facendo bollire 125 ml di acqua con 3 cucchiai di miele ( eucalipto ), si fa riposare per alcune ore, si filtra il tutto e poi se ne assume 1 cucchiaio 3 volte al giorno. Un mucolitico naturale che aiuta anche in presenza di bronchite é miele bagnato da qualche goccia di limone.

Un ingrediente strepitoso per combattere la tosse, mal di gola e raffreddore è il decotto allo zenzero:  si prendono 80 grammi di zenzero che faremo a pezzetti e si mettono in un pentolino, insieme a 500 ml. di acqua e 8 fogli di alloro, si fa bollire per 15 minuti, si filtra e si addolcisce con 2 cucchiai di miele di eucalipto. Si deve assumere il decotto molto caldo, 1 tazza al giorno, quello che rimane lo potete anche congelare.

Molto utile per sfiammare la gola e calmare la tosse è bere l’infuso di salvia ottenuto con 2 grammi di foglie e 150 ml di acqua bollente lasciando riposare per 5 minuti e poi bere fino a 3 tazze addolcendo con del miele. Questo bevanda può essere utilizzata anche per aiutare una digestione un po’ difficile. Altra ricetta  per calmare la tosse che ho trovato leggendo su libri che trattano di questo fastidioso disturbo prevede la seguente preparazione:  Si fa bollire 500 ml. di acqua e si aggiunge in u pentolino dove è stata posta 100 grammi di salvia fresca, si lascia riposare per 1 giorno e si filtra. Dopo si aggiunge 500 grammi di miele e si lascia bollire per 15 minuti, ottenendo un ottimo sciroppo alla salvia.

Papavero rosso

Un’ altra pianta che possiede la virtù di calmare la tosse è il  Papavero rosso, la specie a cui si fa riferimento è il Papaver rhoeas, da non confondere con il papavero da oppio, dal quale si ricava la morfina. E’ una pianta per la quale il suo utilizzo necessita molta accortezza, in quanto consumata in dosi eccessive può provocare avvelenamento e  intossicazione: è sempre opportuno quando decidiamo di usare queste particolari tipi di piante, portarne a conoscenza anche il nostro medico. Questo tipo di papavero è quello che vediamo crescere   nel periodo di maggio e giugno e ha il vantaggio di essere un sedativo naturale della tosse, favorendo lo scioglimento del catarro e facilitando attraverso la sudorazione, l’abbassamento della febbre, oltre ad essere considerato un importante sedativo, capace di conciliare il sonno. La parte della pianta usata a questo scopo è il petalo e il metodo per la cura usato è l’infuso.

Un metodo naturale per curare i bronchi irritati e il senso di pesantezza nel petto prevede l’uso del cataplasma con i semi di lino: si prendono 60 grammi di semi di lino che possiamo trovare tranquillamente in farmacia, si tritano e si aggiungono a 250 ml di acqua, si fa bollire per 15 minuti e poi la pappetta che si sarà formata, la metteremo su un panno di cotone nella parte centrale, appoggiando delicatamente sul petto.

La Piantaggine

Un’ altra alternativa per facilitare l’espettorazione del catarro, anche in presenza di bronchite, per calmare la tosse, oltre a facilitare la guarigione dal mal di gola,  può essere l’uso dei principi attivi delle foglie della pianta della Piantaggine. Per calmare la tosse, si usa a tintura madre (dose per adulto 60 gocce di tintura madre mescolate con 200 grammi di miele, assumendo 1 cucchiaino del composto 3 volte al giorno). In linea di massima, è una pianta sicura, da dare anche ai bambini, in quanto compare spesso come ingrediente  negli sciroppi per la tosse, per esempio, l’importante è che non ci siano problemi di allergie riguardo alla pianta in questione.

La Primula

Le parti usate per combattere la tosse,  asma bronchiale e sciogliere il catarro, sono le radici, ricchissime di principi attivi e il metodo usato per sfruttarne al massimo i suoi benefici è  l’infuso: fare bollire 1 litro di acqua e poi mettervi 30 grammi di radice di primula, facendo riposare 30 minuti e bevendone poi 2 tazze al giorno. Evitare l’uso per soggetti allergici all’aspirina, in quanto la primula contiene derivati dell’acido salicilico presenti in essa.

Lo sapevate che il timo, quella pianta che usiamo molto in cucina, ha dei principi attivi che agiscono sulle mucose del sistema respiratorio? Infatti, in presenza di tosse, pertosse, bronchite viene consigliato l’assunzione di un infuso al timo, preparato nel seguente modo: si fa bollire 250 ml di acqua, poi la si versa su un pentolino dove abbiamo messo un cucchiaio di timo essiccato , si copre e si lascia riposare 15 minuti. Dopodiché, si filtra e si bevono almeno 5 tazze al giorno.

Per facilitare la fluidificazione del muco sono efficaci le inalazioni di vapore con poche gocce di olio essenziale di melaleuca ( meglio non usare oli essenziali per i bambini perché irritanti). Per i bambini un rimedio usato per sciogliere il catarro, vede l’uso del suffumigio preparato con acqua e bicarbonato. Inoltre, consumare alimenti ricchi di vitamina C, Rosa canina e miele sono efficacissimi.

Per i bambini dai 2 anni in su, efficace per calmare la tosse ed aiutare ad espettorare il muco è uno sciroppo naturale, a base di Miele, Grindelia, Piantaggine ed Elicriso, chiamato Grintuss pediatric.

Per chi ha dei bambini può essere interessante leggere anche l’articolo su come curare la tosse nei bambini: rimedi naturali.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute