Da non perdere
pt-ptitfresen
Monteriggioni, Siena. Autore e Copyright Marco Ramerini
Monteriggioni, Siena, Toscana. Autore e Copyright Marco Ramerini

Toscana cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese Inglese Portoghese, Portogallo Spagnolo

Toscana

Toscana

La Toscana è una regione dell’Italia centro-settentrionale situata lungo la costa del mar Tirreno, che ha confini in comune con la Liguria a nord-ovest, con l’Emilia Romagna a nord, con le Marche e l’Umbria a est, e con il Lazio a sud.

Il territorio regionale è caratterizzato da un area pianeggiante attraversata dal fiume Arno e dai suoi affluenti, dove sorgono molte delle principali città della regione, vi si trova il capoluogo Firenze, e poi le città di Prato, Pistoia, Lucca, Pisa e Livorno. Questa è la zona più sviluppata e più densamente abitata della regione, ma la maggior parte del territorio toscano non è fatto di pianure, che rappresentano soltanto poco più dell’8% della superficie totale. Sono le colline la caratteristica fondamentale del paesaggio toscano, esse costituiscono più del 66% del territorio, mentre le montagne rappresentano il 25% della superficie.

Le colline occupano tutta la zona a sud dell’Arno creando paesaggi unici grazie al sapiente connubio tra la natura e il lavoro dell’uomo. A nord al confine con l’Emilia Romagna si trovano le montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano, dov’è il Monte Prado (2054 metri) che è la montagna più alta della Toscana, altre vette importanti sono il Monte Giovo (1991 metri), il Monte Rondinaio (1964 metri), l’Alpe delle Tre Potenze (1940 metri), il Monte Rotondo o Libro Aperto (1937 metri).

Veduta da Piazzale Michelangelo, Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

Veduta da Piazzale Michelangelo, Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

A nord-ovest, a ridosso della costa della Versilia, s’innalzano le scenografiche Alpi Apuane, le montagne del marmo, il loro nome si deve alla loro somiglianza con le Alpi, la cima più alta è il Monte Pisanino (1946 metri).

Nell’area centrale della Toscana si trovano i Monti del Chianti, che non superano i 900 metri d’altezza, più a est è il massiccio del Pratomagno (Croce di Pratomagno, 1592 metri). A sud sono le Colline Metallifere che superano di poco i 1000 metri, e l’isolato Monte Amiata (1738 metri), antico vulcano.

Le coste della Toscana si estendono per circa 330 km e sono varie come lo è il resto della regione. La parte settentrionale della costa, quella che dal confine con la Liguria arriva fino alla città di Livorno è piatta e sabbiosa, a sud di Livorno la costa diventa alta e rocciosa, ma poco dopo ritorna bassa e ricca di spiagge fino a giungere al promontorio di Baratti dove è nuovamente alta e rocciosa fino a Piombino. Il Golfo di Follonica vede nuovamente vaste spiagge e una costa bassa, che con l’approssimarsi di Punta Ala torna ad alzarsi, alternando spiagge a zone alte e rocciose fino a Castiglione della Pescaia, da qui fino ai Monti dell’Uccellina la costa ritorna bassa e sabbiosa, si alza tra questi e Talamone, per poi alzarsi di nuovo nella penisola dell’Argentario, tutta rocciosa.

Nel mar Tirreno e nel mar Ligure appartengono alla Toscana numerose isole, che formano l’Arcipelago Toscano, la più grande delle quali è l’isola d’Elba (223 km²), le altre sono l’isola del Giglio (23,8 km²), l’isola di Capraia (19,03 km²), l’isola di Montecristo (10,39 km²), l’isola di Pianosa (10,3 km²), l’isola di Giannutri (2,6 km²) e l’isola della Gorgona (2,25 km²), oltre ad alcuni scogli e isolotti minori.

Crete Senesi, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.

Crete Senesi, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.

Toscana cosa vedere: le attrazioni turistiche

La Toscana è una delle regioni italiane più frequentate dal turismo mondiale, essa racchiude al suo interno molte caratteristiche della penisola italiana: vi si trovano città d’arte di rinomanza mondiale come Firenze, Lucca, Pisa, Siena, Arezzo, Pistoia, ma anche centinaia di piccole cittadine e borghi medievali (Massa Marittima, San Gimignano, Volterra, Cortona, Pienza, Montepulciano, Monteriggioni, Pietrasanta, Chiusi, Cetona, Sovana, Pitigliano, Certaldo, Montalcino, San Miniato) che farebbero da soli la fortuna turistica di una nazione.

Famosi sono i centri termali, alcuni dei quali hanno fama mondiale come Montacatini Terme, Chianciano Terme e Saturnia. Le testimonianze archeologiche etrusche e romane (Roselle, Populonia, Vetulonia, Fiesole, Volterra, Cortona, Sovana, Chiusi, Ansedonia) sono un altro motivo di visita della regione.

La Toscana ha una grande diversità di paesaggi che spaziano da una costa ricca di spiagge sabbiose come in Versilia, nella Riviera degli Etruschi e in parti della Maremma, ma anche una costa rocciosa e selvaggia come nei monti dell’Uccellina, nel Monte Argentario, nel promontorio di Piombino in quello di Punta Ala e nelle isole dell’arcipelago Toscano. Con località balneari famose come Viareggio, Forte dei Marmi, Donoratico, San Vincenzo, Castiglione della Pescaia, Talamone, Monte Argentario, Capalbio, l’isola d’Elba e l’isola del Giglio.

La Toscana ha un paesaggio collinare che varia dalle colline brulle e desolate delle Crete Senesi e della Val d’Orcia, a quelle ricoperte di vigneti e olivi dei colli del Chianti, fino alle valli appenniniche del Mugello del Casentino e della Garfagnana, e ad antiche aree paludose oggi bonificate come la Maremma. Vi si trovano montagne dolci come gli Appennini e cime aguzze simili alle Dolomiti come nelle Alpi Apuane.

Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

La Toscana è la regione italiana con più alta superfice boschiva in assoluto, il 10% del territorio regionale è protetto da un parco o da una riserva naturale, in Toscana ci sono 3 parchi nazionali (il Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano), 3 parchi regionali (il Parco naturale della Maremma, il Parco naturale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, e il Parco naturale regionale delle Alpi Apuane), e innumerevoli riserve naturali.

Molto sviluppato il settore dell’agroturismo e del turismo eno-gastronomico. La cucina della Toscana è una delle più caratteristiche e varie del panorama italiano, come non ricordare la Minestra di Pane (Ribollita), il Cacciucco alla livornese, la Bistecca alla fiorentina, la Rostinciana, la Trippa alla fiorentina, il Lampredotto, il Pane toscano, gli affettati e i salumi tipici. La regione produce vini famosi come il Chianti Classico, il Brunello di Montalcino, il Vino Nobile di Montepulciano, la Vernaccia di San Gimignano, il Morellino di Scansano, il Carmignano, il Montecucco.

Cala Rossa, Capraia. Autore Raisdragut. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cala Rossa, Capraia. Autore Raisdragut

L’UNESCO ha inserito 7 località toscane nella lista dei luoghi patrimonio mondiale dell’umanità:

  1. Il centro storico di Firenze (1982).
  2. La piazza del Duomo di Pisa (1987).
  3. Il centro storico di San Gimignano (1990).
  4. Il centro storico di Siena (1995).
  5. Il centro storico di Pienza (1996).
  6. La Val d’Orcia (2004).
  7. Le Ville e Giardini medicei in Toscana (2013).

Mentre altre 5 località sono in lista per essere iscritte:

  1. Il centro storico di Lucca.
  2. Pelagos. Il santuario dei Cetacei.
  3. Il bacino marmifero di Carrara.
  4. Volterra: La città storica e il paesaggio culturale.
  5. Grandi terme d’Europa (Montecatini Terme).

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute