Da non perdere
pt-ptitfresen
Rocchetta Alta, Rocchetta a Volturno, Isernia, Molise. Autore Luca Terracciano. Licensed under the Creative Commons Attribution
Rocchetta Alta, Rocchetta a Volturno, Isernia, Molise. Autore Luca Terracciano

Molise cosa vedere: le attrazioni turistiche

Questo post è disponibile anche in: Francese Portoghese, Portogallo

Molise

Molise

Il Molise è tra le più piccole regioni italiane, solo la Val d’Aosta ha una superficie minore. La regione confina a nord con l’Abruzzo, ed ovest con il Lazio, a sud con la Campania, a sud-est con la Puglia e a est si affaccia sul mar Adriatico. Le città più importanti sono Campobasso, il capoluogo regionale, e Isernia – entrambe città situate nell’interno – e Termoli, situata lungo la costa.

Il territorio molisano è in gran parte montagnoso (55,3%) e collinare (44,7%). A nord si trovano gli ultimi lembi dell’Appennino Abruzzese, all’estremità ovest sono i Monti della Meta, dove al confine con il Lazio e l’Abruzzo si trova la montagna più alta del Molise, il Monte Meta (2242 metri). A sud, al confine con la Campania si trovano i Monti del Matese che superano i duemila metri con il monte Miletto (2.050 metri).

L’interno della regione è occupato dai monti dell’Appennino Sannita attraversati da numerose vallate fluviali come quelle del Biferno, del Trigno, del Fortore e del Volturno. Lungo il mare Adriatico il Molise ha una breve costa lunga 40 km, che è in gran parte bassa e sabbiosa e si fa alta solo in corrispondenza di Termoli.

Molise cosa vedere: le attrazioni turistiche

Venafro, Isernia, Molise. Autore Augusto Giammatteo. No Copyright

Venafro, Isernia, Molise. Autore Augusto Giammatteo

Il Molise è formato da un territorio aspro e montuoso, le uniche pianure si trovano in prossimità della costa. La cittadina di Termoli è il principale centro turistico balneare lungo la costa molisana, vi si trovano vaste spiagge e un bel centro medievale con cattedrale e castello. Nella valle del Biferno merita una sosta il paese di Larino – con un ben conservato centro storico medievale – e la vicina area archeologica di Larinum con i resti dell’anfiteatro romano. Il capoluogo regionale, Campobasso, conserva notevoli monumenti artistici di epoca medievale.  Venafro è un altra cittadina di notevole interesse artistico. L’Abbazia di San Vincenzo al Volturno è un antico monastero benedettino di epoca medievale.

Nell’entroterra della regione si trovano alcuni interessanti paesi di aspetto medievale. Tra questi sono da segnalare Montefalcone nel Sannio e la vicina badia-santuario di Santa Maria di Canneto. Vestigia dei popoli sanniti si trovano a Pietrabbondante dove nell’area archeologica sono visibili i resti di un centro abitato e di un area sacra del IV secolo a.C. Altri resti di centri abitati e aree sacre di epoca preromana si trovano a Vastogirardi, San Giovanni in Galdo e Carovilli. Il paese di Agnone è famoso per la produzione delle campane e conserva un bel centro storico di impianto medievale. Nel borgo di Petrella Tifernina si trova la chiesa parrocchiale di San Giorgio edificio di epoca romanica tra i più interessanti della regione, nelle vicinanze è anche un altra notevole chiesa, la chiesa abbaziale di Santa Maria della Strada. Nella zona di Sepino si trovano alcuni dei più cospicui resti archeologici del Molise, le rovine di Saepinum, città sannita e romana.

admin

banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute