Da non perdere
pt-ptitfresen
Palle di Natale. Autore Luis Torregrossa. No Copyright
Palle di Natale. Autore Luis Torregrossa

Come far ordine in casa dopo le feste di Natale

L’Epifania tutte le feste porta via!!!!!! Purtroppo, il periodo più magico dell’anno, il Natale, se ne è andato, con tanta amarezza direi, sì perchè non c’è niente da fare, durante il  Natale, si respira un atmosfera particolare, siamo più contenti, allegri, non solo perchè si ricorda la nascita di Gesù, almeno per chi ci crede,  ma soprattutto perchè si creano occasioni per rinsaldare relazioni umane magari anche quelle tralasciate da tempo, i bambini piccoli poi, attendono l’arrivo delle feste di Natale con trepidazione, perchè è il momento in cui Babbo Natale porterà loro i regali, ricordiamogli però, che  non si deve ridurre a  questo il vero spirito del Natale! .

Con l’8 Dicembre si è aperto il periodo che dà il via alla la preparazione della casa, l’addobbo curato dell’ albero di Natale e del Presepe, ma adesso che è  arriva anche l’Epifania,  è arrivato il momento di riporre tutto a posto! Che tristezza, magari aspettiamo che finisca la settimana!!!!!!

In che modo riordinare gli addobbi di Natale?

Siete pronti  a rimettere tutto a posto?

Un consiglio? Farlo con ordine, ci risparmierà tempo il prossimo anno, quando dovremo riprendere in mano tutti gli addobbi!

Prendiamo dei sacchetti di carta abbastanza grandi e dividiamoli per argomento, per esempio Albero di Natale, Presepe, addobbi casa, procuratevi anche qualche sacchetto trasparente, 1 scatola di cartone, fogli di giornali,  dotatevi di un pennarello e di qualche leghino o filo di ferro plastificato.

Albero di Natale:

Iniziamo a sistemare l’albero di Natale: Prendete un sacchetto di carta e con il pennarello scrivete “albero di Natale”:  riempitelo con le  palline con le quali lo avrete abbellito, se queste sono delicate e fragili, avvolgetele una per uno con della carta da giornale, mentre i ganci che avrete usato per agganciare le palline, riponeteli  in un piccolo sacchetto trasparente; le stelle filanti, riavvolgetele con cura una per una, chiudendole con un leghino di ferro, in modo che non si arrotolino; poi è il momento delle luci : avvolgetele se sono più di una, separatamente, formando delle matasse, il cui capo sia visibile, chiudetele con un cordino e riporle nelle apposite scatole di acquisto se sono sopravvissute! sennò le metterete in un sacchetto di carta a parte.

Per quanto riguarda l’albero, spero che abbiate quello ecologico (finto), basterà smontarlo, ripiegare con attenzione i rami flessibili e porlo nella propria scatola.

Mercatini di Natale di Monaco di Baviera, Germania. Autore Ramessos. No Copyright

Mercatini di Natale di Monaco di Baviera, Germania. Autore Ramessos

Presepe:

Prendete 1 sacchetto di carta grande sulla quale scriverete ” Presepe”, qualche foglio di carta da giornale, 1 scatola di cartone per mettere il muschio.

Se possedete un Presepe composto da personaggi delicati, provvedete ad avvolgerli uno per uno con della carta da giornale e riempite il sacchetto; lo stesso varrà per la capannuccia,  per quanto riguarda il muschio non buttatelo via!

Lo sapete che se in buone condizioni, se ancora bello verde,  il muschio, può durare anche tre o quattro anni?. Basta avere l’accortezza di metterlo in una scatola di cartone, facendo degli strati con della carta da giornale, provare per credere! L’anno prossimo basterà tirarlo fuori dalla scatola e rinvigorirlo con qualche spruzzata di acqua.

Addobbi di casa

Prendete un altro sacchetto di carta, sul quale scriverete “addobbi casa” e buttatevi dentro tutto quello che riguarda gli addobbi che avete allestito, come ghirlande, oggetti vari che avete posto sulle pareti della casa, delle porte etc. Tutto quello che è delicato abbiate sempre l’accortezza di riporlo in modo separato dagli altri oggetti, ricoperto di carta più o meno pesante.

Finito tutto, potrete mettere a riposare in mansarda o altro luogo fino all’anno prossimo, comunque lontano dai bambini piccoli, perchè se posti in un luogo visibile a loro, una volta scoperti, questi potrebbero farvi una sorpresina e usarli come giocattoli!!!!!!!

In che modo riordinare i regali di Natale dei bambini e ragazzi?

Sono molti i regali che i bambini ricevono per Natale e forse bisogna cogliere l’attimo per fare un po’ di pulito tra tutti i giochi dispersi in casa. Insieme ai vostri bambini, decidete quali sono i giochi e gli oggetti dei quali non sono più interessati e magari dopo aver controllato che siano in buono stato, potremo proporre loro di regalarli a qualche bambino meno fortunato. Solitamente nel paese in cui viviamo esistono associazioni che si preoccupano della raccolta non solo dei vestiti usati ma anche dei giocattoli, sarebbe molto educativo farci accompagnare dai nostri bambini alla consegna di questi, potrebbe essere un modo per sensibilizzarli sul tema del superfluo.

Se i nostri figli non sono più dei bambini, magari sono adolescenti, per le feste facilmente riceveranno regali che andranno ad occupare ulteriore posto negli armadi e quindi si renderà opportuno fare una scelta sui capi di abbigliamento da utilizzare, così si libererà un po’ di spazio nei ripiani e nello stesso tempo potremo far sì che possano scegliere di donarli a chi ne ha bisogno, ovviamente devono essere vestiti in buono stato.

Come rimettere ordine nella nostra alimentazione?

Il periodo delle feste, procura un abuso di calorie, basti pensare ai panettoni, torroni, spumante e via discorrendo, che ogni anno siamo quasi costretti a consumare, tanto che concluso il Natale, ci accorgiamo di possedere una taglia in più.

Aver cambiato regime alimentare, prediligendo cibi  ricchi di calorie, fa sì che il nostro fisico ne risenta: ci sentiamo con le forze che ci vengono meno, spossati e con dei gran mal di testa. La cosa che bisogna fare per ricorrere ai ripari è quella di ritornare al più presto ad un equilibrio alimentare sano, inizialmente facendo comparire a tavola delle genuine minestre depurative a base di verdura di stagione, consumando più frutta e stimolando il nostro metabolismo con un po’ di esercizio fisico, per esempio facendo delle belle camminate a passo veloce per 30 minuti al giorno. Vedrete che presto vi sentire meglio, più attivi  e più concentrati.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner