Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini
Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Stinco di maiale al forno

Lo stinco di maiale al forno è una ricetta di origine tedesca, molto buono, gustoso e facile da cucinare.  

Solitamente lo stinco di maiale al forno viene preparato in occasione delle feste, specie quelle natalizie e nonostante il taglio di carne usato sia economico con una cottura prolungata è possibile creare un secondo piatto importante e soprattutto saporito. 

C’è chi preferisce prima della cottura marinare la carne con erbe aromatiche e birra per 24 ore ma siccome amo la semplicità e piatti pratici ho saltato questa alternativa, da provare un’altra volta!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE DELLO STINCO DI MAIALE AL FORNO:

  •  2 stinchi di maiale
  • erbe aromatiche ( rosmarino, salvia, alloro) q.b.
  • 2 spicchi d’aglio
  • brodo vegetale q.b.
  • qualche bacca di ginepro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • patate novelle piccole

PREPARAZIONE

Per prima cosa preparate per tempo del genuino brodo vegetale,  cliccate qui per la  Ricetta del Brodo vegetale. 

Dopo di ché preparate gli stinchi di maiale, iniziando a lavarli bene sotto l’acqua corrente per eliminare impurità e schegge di osso che potrebbero essere rimaste durante il taglio ed asciugateli.

All’interno di un mixer mettete le erbe aromatiche ( qualche ago di rosmarino e diverse foglie di salvia già pulite), lo spicchio d’aglio e qualche bacca di ginepro a tritare grossolanamente, poi aggiungete anche un cucchiaino di sale.

Mettete il trito sopra ad un piatto e rigirate sopra gli stinchi coprendoli completamente con le erbe aromatiche.

Quindi, passate alla cottura sul tegame, rosolando a fuoco basso l’aglio rimanente diviso a metà con due cucchiai di olio, qualche rametto di rosmarino ed un paio di foglie di alloro.

Aggiungete gli stichi ed aggiungetevi sopra due cucchiaini di curcuma, fate colorire a fuoco moderato in tutte le sue parti.

Quando gli stinchi avranno preso un bel colore, versate mezzo bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare a fuoco vivo.

Insaporite con del pepe e con poco sale, continuate adesso la cottura per 40 minuti con coperchio e fuoco basso aggiungendo al bisogno del brodo vegetale.

Quando staranno per terminare i minuti di cottura in tegame, accendete il forno a 180°C. modalità statico.

Una volta raggiunta la temperatura, prendete una teglia, versatevi sopra un filo d’olio e delle patate piccole meglio se novelle senza sbucciarle ( vi consiglio di metterle in acqua fredda 30 minuti prima di cuocerle).

Trasferite gli stinchi e versate il liquido di cottura rimasto nel tegame, poi coprite con un foglio di alluminio e mettete a cuocere per un’ora.

Trascorsa l’ora, levate il foglio di alluminio e fate cuocere per altri trenta minuti.

Sfornate, la carne dovrà risultare ben colorita all’esterno e prima di tagliarla a fette lasciatela intiepidire.  

Ti potrebbe interessare anche la ricetta del Cinghiale in umido

 

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
x

Check Also

Omogenizzato di carne con il Bimby foto di Laura Ramerini

Omogenizzati di carne con il Bimby e senza

Preparare gli omogenizzati di carne con il Bimby e senza è veramente facile da fare ...