Da non perdere
pt-ptitfresen

Come e quando usare le vitamine

Le vitamine sono vitali per il nostro organismo, in quanto hanno il ruolo di regolare il buon funzionamento delle cellule. Il nostro corpo ne produce una parte e il resto lo dobbiamo fare noi introducendoli con l’alimentazione.   Il fabbisogno giornaliero di cui tutti noi abbiamo bisogno per  aggiudicarci  una vita sana è davvero ridotto, si parla infatti di pochi microgrammi e di qualche decina di milligrammi per  alcuni tipi di vitamine che vengono riciclate e riutilizzate, rilasciando scarti che devono essere rimpiazzati. La mancanza di vitamine porta delle conseguenze importanti, provocando malattie specifiche per ogni tipo di vitamina mancante e solo introducendole attraverso l’alimentazione si giunge ad un buon equilibrio. È per questo che dobbiamo conoscerle a fondo per capire in quali alimenti trovarle e quando introdurle per curare le varie malattie.

La scoperta delle ” vitamine ” risale al 1911 quando studi isolarono alcune sostanze organiche  positive alle ” ammine ” capaci di migliorare la qualità della vita all’uomo se introdotte nell’alimentazione. La prima persona che pronunciò la parola  ” vitamina ” fu un biochimico polacco, Casimir Funk, che assegnò questa parola dandole il significato di ” ammina della vita “. Si era finalmente arrivati alla conclusione che una dieta ricca di carboidrati, proteine e sali minerali non bastava  da sola a prolungare la vita all’essere umano, ma che fosse necessario mangiare anche alcuni cibi ricchi di particolari principi attivi per vedere una miglioramento del metabolismo.

Le vitamine si distinguono in due categorie:

SOLUBILI NEI GRASSI ( A, D, E, K )  le quali costituiscono un importante riserva per il nostro organismo, in quanto la loro assunzione  attraverso alimenti grassi, viene accumulata nel nostro corpo.

SOLUBILI  IN ACQUA ( Vitamine del gruppo B, Acido folico, C, PP, H ) le quali non rimanendo accumulate nel nostro corpo venendo espulsi attraverso le urine,  hanno bisogno di essere introdotti giornalmente attraverso una  dieta alimentare corretta.

In alcuni periodi dell’anno, specialmente quando usciamo da un periodo di malattia che ci ha particolarmente disabilitato, è importante integrare ad una’alimentazione sana l’uso di integratori vitaminici per un periodo di tempo breve, in maniera da poterci riprendere velocemente, in commercio ne troviamo di ottime qualità come il famoso betotal, in versione bambini e adulti, ma ne esistono completi anche ancora più completi, dove sono presenti anche i sali minerali, adatti specie per chi  è in dolce attesa. L’importante è non abusare nel loro uso, in quanto  essendo farmaci da la laboratorio, contengono sostanze capaci di indebolire il nostro sistema immunitario e quindi si avrebbe un effetto contrario. Le Vitamine e i sali minerali li dobbiamo ricavare il più possibile dalla nostra alimentazione.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner