Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini
Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Carciofi alla romana

I Carciofi alla romana sono contorno appetitoso da preparare nel periodo primaverile che appartiene alla cucina laziale.

Per preparare i Carciofi alla romana si sceglie solitamente la qualità chiamata “mammola”, dalla forma rotondeggiante,  priva di spine e soprattutto tenera.

Comunque in mancanza si possono usare le qualità di carciofo che disponete.

Il procedimento di questo contorno prevede la farcitura dei carciofi e la loro cottura  sia in forno che in tegame ma vediamoli insieme.

 

INGREDIETI PER 4 PERSONE DEI CARCIOFI ALLA ROMANA:

  • 8 Carciofi teneri  tipo mammola
  • qualche foglia di mentuccia e prezzemolo fresco tritato
  • 3 spicchi di aglio
  • il succo di 1 limone
  • sale q.b
  • pepe q.b.
  • 50 grammi di pangrattato
  • 1 bicchiere di olio d’oliva

PREPARAZIONE

Prendete i carciofi e lavateli sotto l’acqua corrente, poi  eliminate le foglie dure esterno almeno per un paio di giri per arrivare al cuore degli stessi, poi con  un coltello tagliate una parte dei gambi lasciandone solo un paio di centimetri  e la punta.

Allargate le foglie dei carciofi e andate a rimuovere con la punta di un coltello la peluria al centro.

Lasciate i carciofi  per 10 minuti  in ammollo in una soluzione di acqua e succo di limone per evitare che durante la cottura anneriscano.

Nel frattempo, preparare l’impanatura tritando grazie all’aiuto di un mixer gli spicchi d”aglio, la mentuccia e il prezzemolo, poi trasferite tutto in un contenitore, aggiungendo il pangrattato, 1/2 bicchiere di olio di oliva extravergine, sale e pepe e mescolando tutto.

COTTURA IN FORNO 

Impostate la temperatura del vostro forno a 170°C. modalità ventilato.

Con le mani  allargate le foglie dei carciofi,  insaporitele con un pizzico di sale sale e riempitele con l’impanatura appena preparata. 

Concludete insaporendo anche l’esterno dei carciofi con sale e pepe.

Poi, prendete una teglia, foderatela con della carta forno se volete e disponete i carciofi a testa in giù, aggiungente anche i gambi e versate l’acqua necessaria a coprirli  per metà della loro altezza ed un filo d’olio.

Infornate e calcolate che occorreranno circa 1 ora di cottura.

Ricordatevi di controllare spesso la cottura e se necessario di aggiungere acqua qualora i carciofi dovessero seccarsi troppo. 

 COTTURA IN TEGAME

E’ la cottura che io personalmente preferisco perché se ne abbreviano i tempi.

Una volta farciti disponete i carciofi  in un tegame insieme ai gambi a testa in giù in un tegame insieme a 5 cucchiai di olio extravergine e all’acqua che li dovrà ricoprire per metà altezza.

Coprire con coperchio e cuocete inizialmente a fuoco alto per far prendere il bollore e poi a fuoco basso fino a quando i carciofi non saranno diventati teneri, attenzione a cuocerli troppo perché potrebbe disfarsi la farcitura all’interno. 

Servite i carciofi irrorandoli con il sugo di cottura.

Vi potrebbe interessare anche la ricetta delle verdure croccanti in padella

ALBERGHI, AGRITURISMI, B&B E HOTEL

Booking.com

Laura Ramerini

Avatar
Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
x

Check Also

Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Ricetta delle lenticchie in umido

Siamo nel periodo natalizio ed essendo di buon auspicio non si può non provare la ...