Da non perdere
pt-ptitfresen
La molecola del Colesterolo. Autore Sbrools. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
La molecola del Colesterolo. Autore Sbrools

Come curare il Colesterolo cattivo con l’alimentazione

Avere il colesterolo cattivo alto nel sangue è una situazione molto presente nei Paesi dove vige il benessere, dove si presentano  soprattutto alte percentuali di persone in sovrappeso e obese, diventando una delle patologie più frequenti  da curare soprattutto con una accurata alimentazione.

Ma che cosa è il Colesterolo?

Il colesterolo è costituito da lipidi, grassi, la cui presenza è indispensabile per il nostro corpo, il suo ruolo è quello di costruire almeno la metà della membrana delle nostre cellule ( membrane plasmatiche )  parete che  protegge la stessa dai nemici esterni, ma nello stesso tempo interagisce con tutto il sistema cellulare. Comunque, anche l’altra parte della membrana cellulare, costituita da proteine, non può fare a meno di subire la favorevole presenza del colesterolo che permette la fluidità della stessa. La  membrana cellulare senza la presenza del colesterolo, avrebbe una consistenza troppo liquida pregiudicando il suo ruolo, il suo essere,. Il colesterolo ha la capacità di rendere la membrana fluida al punto giusto, favorendo la produzione delle cellule stesse, mantenendole in buona salute. Un altro aspetto positivo del Colesterolo è quello che stimola la funzione della Vitamina D, cioè l’assorbimento del calcio nelle nostre ossa, oltre ad aiutare il fegato a produrre la bile a beneficio del nostro sistema digestivo, ma ancor più importante  è la capacità che possiede di stimolare la produzione degli ormoni e di aiutare le cellule a comunicare in maniere più efficace tra loro.

Colesterolo cattivo ( LDL )  e Colesterolo buono ( HDL )

Il colesterolo viene trasportato nel nostro sangue attraverso le  Lipoproteine, da proteine che hanno il compito di immagazzinare e trasportare i grassi ( trigliceridi che assumiamo attraverso il cibo ) in organi come l’intestino tenue per poi essere depositati nel tessuto adiposo e muscolare.  In base alla fluidità delle lipoproteine  nasce il colesterolo buono (  HDL= alta densità ) e il colesterolo cattivo ( LDL= bassa densità ).  

Il Colesterolo chiamato “cattivo” (LDL) può diventare molto pericoloso solo se supera i livelli normali, diventando il nemico numero uno delle nostre arterie, favorendo il deposito di una parte di grasso all’interno di queste, rendendo difficile la circolazione sanguigna e predisponendo l’individuo ad aterosclerosi ( alta concentrazione di trigliceridi e grassi nelle arterie ) e malattie cardiovascolari.

Ecco che entra in gioco il ruolo del Colesterolo ” buono” ( HDL )  se l’individuo ne possiede alte quantità, favorisce la pulizia delle arterie dal danno provocato dal colesterolo cattivo. Alla fine quando ha adempiuto al suo ruolo va  a finire nel fegato, concludendo il suo viaggio nella bile per essere eliminato.

Mantenere  il livello di Colesterolo “buono” alto è molto importate perché riduce drasticamente il rischio di malattie cardiovascolari e questo lo si può ottenere con una buona dieta e esercizio fisico costante.

Quali sono le cause scatenanti  dell’aumento di Colesterolo cattivo nel sangue?

  • In primo luogo, il responsabile numero uno di un innalzamento superiore ai livelli normali di colesterolo cattivo ( LDL ) è una dieta non equilibrata, ricca di grassi saturi, specie animali, come per esempio maiale, manzo, alcuni tipi di pesce, uova etc.
  • Situazioni di forte stress dove vediamo ormoni come adrenalina, cortisolo, noradrenalina alle stesse, si può verificare un aumento di colesterolo cattivo.
  • Assunzione di farmaci come il cortisone spesso sono responsabili degli aumenti repentini di colesterolo cattivo.
  • Può essere un fenomeno ereditario per la presenza di geni come LDL e LPL.

Quali sono i farmaci usati per abbassare il livello di Colesterolo cattivo?

Noci. Autore H. Zell. Licensed under the Creative Commons Attribution

Noci. Autore H. Zell

I farmaci che vengono prescritti sono quelli a base di statine che hanno il ruolo di rallentare la formazione di colesterolo nel fegato durante l’introduzione di grassi attraverso il cibo, ma danno effetti non desiderati, è per questo che solitamente si usa prescrivere al paziente integratori naturali come il riso rosso  o altri che danno meno fastidio.

Quali sono i cibi che combattono il colesterolo cattivo?

  • Cibi integrali, specie orzo, avena decorticata, grano saraceno in quanto essendo ricchi di betaglucani  aiutano il nostro organismo a limitare la produzione di colesterolo cattivo, riso integrale, riso rosso ( molto efficace, disponibile sotto forma di integratori ).
  • Germogli freschi soprattutto quelli  di soia da aggiungere nel’insalata per un quantità di 30 gr.
  • Soia che protegge  il cuore e le arterie da patologie gravi come l’infarto.
  •  Frutta: le mele rosse e le pere ( ricche di pectine ) consuma con la buccia, banane, ribes, frutti di bosco, avocado ( consumarlo ma con moderazione ), kiwi,  le arance ( si è visto che bere succo di arancia circa 750 ml. al giorno che porti ad un aumento notevole del colesterolo buono ( HDL ) abbassando il rapporto percentuale tra colesterolo buono e cattivo ), fragole che studi recenti hanno evidenziato avere  un potente antiossidante capace di abbassare il colesterolo cattivo LDL e i trigliceridi nel sangue, grazie alla pigmentazione di colore rosso di cui i frutti sono dotati. Addirittura le fragole hanno la capacità di rendere più forti i globuli bianchi oltre a limitare i danni provocati dall’assunzione dell’alcol.
  • Consumare verdura, prediligendo broccoli, cavolfiori,  carciofi, carote, olive verdi, olive nere, radicchio rosso ( efficace anche contro l’obesità ), spinaci.
  • Aglio, cipolle che tengono ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo e di trigliceridi nel sangue.
  • Salmone, ricco di omega 3, grassi buoni, che ha la capacità di abbassare i livelli di colesterolo  e di trigliceridi nel sangue.
  • Consumo di frutta secca, specie noci (  40 gr. al giorno per 6 giorni ), mandorle  ( 10 al giorno ), nocciole.
  • Bere molta acqua, circa 8 bicchieri al giorno.
  • Un bicchiere di vino rosso al giorno.
  • Tè verde, berne almeno 4 tazze al giorno, perché capace di abbassare di molto sia colesterolo cattivo che i trigliceridi, anche il Tè nero è efficace.
  • Semi di lino, semi di sesamo, che hanno lo scopo di curare e prevenire i livelli alti di colesterolo, bassa aggiungerli semplicemente nell’insalata.
  • Legumi, in particolare i fagioli che hanno la capacità di assorbire il colesterolo cattivo e i trigliceridi.
  • Yogurt magro senza aggiunti di zucchero che apporta beneficio alla flora intestinale, facilitando l’assorbimento di grassi cosiddetti buoni, perchè capaci di sbarrare la strada ai grassi cattivi ( colesterolo ) e ai trigliceridi.
  • Consumo di carne magra come il pollo e il tacchino, ovviamente previa eliminazione della pelle che è grassa.
  • Abituarsi al insaporire le pietanze con le spezie, in particolare con i curcuma, zenzero, peperoncino, che hanno il pregio di pulire le arterie dal grasso depositato ( colesterolo cattivo ), oltre a proteggere il cervello e il cuore da malattie importanti.
  • Abituarsi a condire le insalate con l’aceto di mele, limone, salsa di soia.

Quali sono i cibi che non dobbiamo assolutamente mangiare per prevenire e curare il colesterolo cattivo?

  • Evitare cibi ricchi di grassi cattivi come  gli affettati: mortadella, coppa, pancetta. Ogni tanto possiamo mangiare prosciutto crudo ovviamente più magro possibile e anche la bresaola.
  • Burro.
  • Panna.
  • Maionese.
  • Margarina.
  • Formaggi grassi.
  • Latte intero.
  • Carni grasse come anatra e carni rosse.
  • Fritti.
  • Dolci in genere, come biscotti, torte, brioche, gelati confezionati ( sì a quelli artigianali  a base di soia).
  • Zucchero raffinato e anche il fruttosio, zucchero naturale presente nella frutta.
  • Cibi che contengono grassi idrogenati  ( leggere sempre le etichette ), perché hanno la capacità di aumentare il colesterolo cattivo e i trigliceridi e abbassare il colesterolo buono e alimenti che contengono E321, un potente antiossidante contenuto solitamente all’interno di cibi grassi.
  • Alcolici
  • Fumo ( causa scatenante dell’innalzamento del colesterolo cattivo.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner