Da non perdere
pt-ptitfresen
Calendula officinalis. Autore Jean-Pierre Dalbera. Licensed under the Creative Commons Attribution
Calendula officinalis. Autore Jean-Pierre Dalbera

Otite: Cure e rimedi naturali

L’otite è un’infezione dell’orecchio che nasce come conseguenza ad un mal di gola o raffreddore. Questo disturbo è frequente nei bambini piccoli, in quanto il collegamento tra gola e orecchie nei primi anni di vita è vicinissimo, costringendo il catarro a ristagnare nella zona orecchio provocando un’infiammazione che degenera in una importante proliferazione di batteri. In questi casi, l’orecchio si presenterà arrossato, in alcuni casi si potrebbe scorgere la presenza di pus ( in questo caso è necessario anche cercare di farlo fuoriuscire dal condotto uditivo inclinando la testa), ci potrà essere anche febbre, in questo caso il medico si preoccuperà di prescriverci, un antibiotico di sintesi capace di combattere l’infezione.

Per dare sollievo specialmente ad un bambino nelle prime ore, quando il dolore non è importante, possiamo utilizzare un metodo naturale che le nostre nonne praticavano, cioé quello di mettere qualcosa di caldo sopra l’orecchio dolorante e  qualche goccia di olio d’oliva tiepido all’interno.

Importante, farsi visitare al più presto da un medico specialmente se ci troviamo difronte a bambini piccoli, in quanto la patologia è molto dolorosa e importante perché se trascurata può portare alla perforazione del timpano, causando sordità.

Albero del Tè (Melaleuca alternifolia). Autore Raffi Kojian. Licensed under the Creative Commons Attribution- Share Alike

Albero del Tè (Melaleuca alternifolia). Autore Raffi Kojian

Una buona regola di prevenzione dell’otite, soprattutto nei più piccoli, è quella di tenere il naso sempre pulito, facendo una corretta pulizia alle fosse nasali più volte al giorno usando l’acqua fisiologica ipertonica o praticando irrigazioni nasali con il renowash, in presenza di catarro evitare il consumo di alimenti contenenti latticini, in quanto questi favoriscono un aumento di muco nell’organismo e di conseguenza il suo ristagno in zone come il condotto uditivo in questo caso.

Per prevenire l’otite possiamo utilizzare piante che hanno il compito di rafforzare le difese immunitarie, come la Rosa Canina, ricca di Vitamina C, da assumere in tisana.

Se ci troviamo difronte ad otiti causate da infezioni batteriche del condotto uditivo esterno, può essere efficace mettere 3 volte al gg. 2 gocce di tintura madre di propoli al’interno dell’orecchio per qualche giorno, se il fastidio continua consultare il medico.

Tra le principali piante che vengono utilizzate per curare l’otite sono l’Albero del tè (Melaleuca alternifolia), una pianta medicinale australiana, la Calendula, un pianta tipica degli ambienti a clima mediterraneo del genere delle Asteraceae.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner