Da non perdere
pt-ptitfresen

Le proprietà benefiche del carciofo

L’uso del carciofo risale ad un epoca antica, importato dal Nord Africa e dalla Spagna,  gli egiziani furono i primi ad apprezzare le sue proprietà benefiche ed ad utilizzarlo, a seguire i greci ed i romani grazie ai quali approdò anche in Europa ma  solo per un breve periodo.

Il carciofo ricompare in Europa e quindi in Italia dopo un lungo periodo di esilio per poi ritornare definitivamente dopo alcuni secoli, sembra che il merito vada attribuito all’azione di un importante banchiere fiorentino, Filippo Strozzi il Vecchio che lo riportò a Firenze nel 1466, grazie anche ai fiorenti rapporti commerciali  tra i Mori  (Spagna ) e il Regno delle Due Sicilie e il Regno di Napoli.

LE PROPRIETA’ BENEFICHE DEL CARCIOFO.

Il carciofo possiede una grande quantità di minerali, quali il potassio, il magnesio, il fosforo, il calcio, è ricco di fibre e di vitamine soprattutto quelle appartenenti al gruppo B e A ed è per questo che apporta molti benefici al nostro organismo, vediamo quali:

  • E’ ottimo per depurare il fegato.
  • Abbassa i valori del colesterolo cattivo e dei trigliceridi.
  • Utile per chi soffre di ipertensione e di diabete.
  • Contrasta i disturbi gastrointestinali.
  • Cura alcuni problemi della pelle, come l’acne, foruncoli, contrasta l’insorgere della cellulite.
  • Contrasta l’insorgere delle rughe, vedi maschera antirughe al carciofo.
  • Contiene poche calorie e svolge un ottima azione diuretica, quindi è consigliato per chi segue un regime di dieta ipocalorica vedi tisana sgonfiante e depurativa al carciofo.

CONTROINDICAZIONI:

  • Non è indicato per chi allatta, perché può interagire con le ghiandole che producono il latte, limitandone la produzione.
  • Il carciofo stimolando la bile non è adatto per chi soffre di calcoli renali o di ulcere gastroduodenali.

LE VARIETA’ DEL CARCIOFO

Il carciofo è un ortaggio coltivato soprattutto in Italia, Spagna, Egitto, in paesi che godono di un clima mite e temperato. I periodi migliori per apprezzare il carciofo e fare il pieno di tutte le sue proprietà benefiche sono l’autunno e la primavera scegliendo sul mercato sempre la qualità e la freschezza del prodotto. Le migliori qualità di carciofo presenti sul mercato sono il “violetto di Toscana”, il “romanesco” ( le famose mamme), il “catanese”, lo “spinoso sardo”, e la ” mammola”:

COME SI CAPISCE SE IL CARCIOFO E’ FRESCO O MENO

Per capire se un carciofo sia fresco o meno, lo si capisce toccando il gambo che deve essere duro e non flessibile, dalle foglie che devono  essere sane e avere un bel colore ( verde o viola) e dalla punta che deve essere ben chiusa su se stessa.

COME SI CONSERVA IL CARCIOFO

Per conservare al meglio il carciofo esistono due metodi, la prima consiste nell’immergere semplicemente il carciofo con il suo gambo direttamente nell’acqua proprio come se fosse un fiore, la seconda consiste nel conservarlo in frigo chiuso bene in un sacchetto di plastica trasparente dopo averlo lavato, asciugato ed eliminato le foglie dure esterne.

COME VIENE CUCINATO IL CARCIOFO

In cucina il carciofo si adatta a diverse preparazioni: si può cucinare fritto, a  mò di risotto, passato velocemente in padella,  lessato, ripieno con il pangrattato, usato nelle preparazione di torte salate e tanto altro, ma per trarne i maggiori benefici sicuramente è da prediligere la consumazione a crudo, per esempio fatto a fettine sottili e condito con olio, sale e limone oppure in pinzimonio, inzuppando le foglie tenere di carciofo in una piccola ciotolina contenente olio extravergine di oliva, sale e pepe e se decidiamo di cuocerlo, evitiamo assolutamente la cottura prolungata per conservare al meglio qualche proprietà. Ecco qui alcune ricette:

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: