Da non perdere
pt-ptitfresen
Timo. Autore Luigi-CC. No Copyright
Timo. Autore Luigi-CC

Timo: un antibiotico naturale

Il timo ( Thymus vulgaris ) è una pianta che cresce nel Mediterraneo ( Italia, penisola Iberica, Francia ), prediligendo le aeree calde, aride, rocciose, da noi la troviamo addirittura nei boschi, diffondendo un piacevole profumo nell’aria, si ambienta molto bene anche nei giardini di casa.

Appartiene alla famiglia delle Lamiacee e l’uso che se ne fa oltre a quello culinario ( viene usato soprattutto per profumare le minestre e non solo), grazie ai suoi  benefici principi attivi viene impiegato a scopo terapeutico per curare, proteggere le mucose del sistema respiratorio e per contrastare l’insorgenza di germi e batteri anche a scopo preventivo.

Sembra da fonti storiche che addirittura gli Egizi conoscessero il timo e che venisse impiegato nelle procedure di imbalsamazione dei cadaveri, i Greci usavano profumare il vino con questa piccola pianta aromatica ottenendo una bevanda di ottima qualità; i Romani intuendo le proprietà benefiche del timo nella medicina, lo impiegavano per purificare gli ambienti dalle possibili infezioni oltre che per curare il mal di testa usando il  decotto di timo nell’aceto che  poi veniva passato sulle tempie. Anche le civiltà arabe del passato hanno potuto sperimentare i benefici dell’uso del timo nel campo medico, scoprendo qualità antiveleno e antidolorifiche specie nei riguardi delle articolazioni.

Quali sono le proprietà benefiche del Timo?

  • Antisettico naturale per eccellenza, in quanto contrasta l’insorgenza dei microbi, funghi e batteri e combatte le infezioni della pelle e delle mucose; l’olio essenziale del timo, è utile  soprattutto per combattere la salmonella e lo stafilococco.
  • Favorisce il benessere alle mucose respiratorie, in presenza di raffreddori e sinusiti,  grazie alla sua azione antibatterica.
  • Svolge un’efficace azione mucolitica, favorendo lo scioglimento del muco ed espettorante allo stesso momento.
  • Utile per calmare la tosse secca e grassa.
  • Dona sollievo a coloro che soffrono di gastrite cronica, bere l’infuso di timo aiuta molto a combattere questa patologia. Ricerche mediche, hanno visto come il Timo, abbia la capacità di bloccare la crescita del batterio dell’ulcera gastrica, l’Helicobacter pylori. Inoltre, essendo una specie di ” disinfettante per l’apparato digerente ” è utile il suo utilizzo in caso di problemi gastrointestinali.
Thymus vulgaris. Autore Forest and Kim Starr. Licensed under the Creative Commons Attribution

Thymus vulgaris. Autore Forest and Kim Starr

La tisana, con il metodo dell’infuso, è il modo migliore per permettere ai principi attivi del timo di sprigionarsi.

INFUSO  PER CURARE LA LARINGITE, TOSSE, BRONCHITE

  • 1 tazza di acqua
  • 1 cucchiaio di timo rametti fioriti

Si porta ad ebollizione 1 tazza di acqua, si leva dal fuoco e si aggiunge 1 cucchiaino di timo, facendo riposare per 10 minuti, si filtra e si beve. Gli adulti possono bere fino a 3 tazze al giorno, i bambini 1 tazza al giorno.

IN CASO DI TOSSE, CATARRO TINTURA MADRE 

La tintura madre di timo che troviamo in farmacia e in erboristeria, sembra essere un valido aiuto contro la tosse e catarro.

PER RIDURRE IL MUCO E LIBERARE LE VIE RESPIRATORIE ( RAFFREDDORE )  OTTIMA LA TISANA, CON ZENZERO, LIMONE, TIMO

  • 1 pezzetto di radice di zenzero fresca
  • 1 cucchiaino di timo
  • 3 scorzette di limone
  • 1 tazza di acqua

Si fa bollire una tazza di acqua, si leva dal fuoco ed immergere la radice di zenzero precedentemente sbucciata e tagliata a rondelle, il timo e le scorzette di limone. Si lascia a riposare per 10 minuti, dopo di ché si filtra e si addolcisce con un 1 cucchiaino di miele. Per aiutare contro il raffreddore, se ne bevono 3 tazze al giorno.

SUFFUMIGI DI TIMO PER CURARE LA SINUSITE

  • Acqua quanto basta
  • 2 cucchiai di timo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Portate l’acqua in ebollizione, una pentola non tanto grande. Levatela dal fuoco e aggiungete i cucchiai di timo, facendo attenzione a non bruciarvi, coprite il capo con un asciugamano ed iniziate a respirare i vapori per circa 10 minuti.

 Il timo è indicato inoltre:

  • In presenza di tosse, pertosse (per calmarla), bronchite. Vedi qui come si prepara un infuso di timo per tosse, pertosse, e bronchite.
  • Per favorire la digestione e combattere il meteorismo.
  • Per curare la sinusite.
  • Per stimolare l’appetito.
  • Qualora ci fossero ferite, contusioni, il timo è un disinfettante naturale, prima di passarlo sulla pelle, il timo va diluito con un po’ di olio di oliva,  in quanto contiene un olio dermocaustico.
  • Per curare le micosi delle unghie.
  • Per combattere l’anemia e stimolare l’appetito.
  • Dona giovamento sia a livello fisico che psichico.
  • Dona sollievo in presenza di reumatismi ed artrite.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: