Da non perdere
pt-ptitfresen

Come preparare la pasta madre in casa

Come preparare la pasta madre in casa? La risposta è facile, basta seguire con attenzione tutti i passaggi che sono presenti in questa pagina.

In questi tempi di emergenza trovare il lievito di birra per fare pane e pizza è davvero difficile e allora il preparare il lievito naturale in casa diventa una necessità.

Una volta creata la pasta madre sarà possibile non solo panificare ma anche preparare impasti dolci.

Per far sì che il lievito naturale sia pronto dobbiamo aspettare almeno 15 giorni, periodo ideale per la proliferazione dei batteri buoni e per questo è necessario avere un ambiente con un giusto grado di umidità.

Per tutta la durata della preparazione del lievito naturale è fondamentale usare sempre la stessa tipologia di farina

PRIMA PARTE

INGREDIENTI
  • 30 gr. farina manitoba
  • 20 gr. farina 00
  • oppure sostituite i due tipi di farine con un tipo unico 00 oppure tutta manitoba
  • 25 gr. di acqua
  • 5 gr. di miele
PREPARAZIONE
  • Prendete una ciotola, versate i due tipi di farina ed il miele, con una spatola iniziate a mescolare.
  • Pulite bene il piano di lavoro, dopo di ché continuate a lavorare il composto con le mani fino a formare una pallina liscia.
  • Prendete un barattolo di vetro ampio, mettete la pallina di pasta e coprite con una garza ed un elastico in maniera che possa entrare aria permettendo alla pasta di respirare.
  • Lasciate a riposare per 48 ore in un angolo della cucina, lontano da spifferi.

SECONDA PARTE

INGREDIENTI
  • 30 gr. di acqua
  • 30 gr. di farina manitoba
PREPARAZIONE
  • Prendete il barattolo dalla dispensa e levate la garza.
  • Fate sulla pasta un buchino al centro.
  • Versate 30 gr. di acqua che deve ricoprire completamente la pasta e lasciare riposare per 15 minuti coprendo con la garza.
  • Ogni 2 minuti mescolate, agitando con le mani il barattolo in maniera da ammorbidire la pasta.
  • Adesso potete versare all’interno del barattolo 30 gr. di farina, mescolate con un cucchiaio fino a quando non si formano dei fili.
  • Coprite il barattolo con garza e fate riposare per altre 48 ore.

TERZA PARTE

INGREDIENTI
  • 40 gr. di farina manitoba
  • 30 gr. acqua
PREPARAZIONE
  • Iniziate sempre versando l’acqua all’interno del barattolo e con un cucchiaio rompete la crosta.
  • Fate riposare per 10 minuti, mescolando ogni 2 minuti con un cucchiaino fino a quando la crosta non si sarà sciolta.
  • Versate poi la farina e mescolate con il cucchiaio fino a quando non si sarà amalgamata.
  • Coprire il barattolo con la garza e fate riposare per 24 ore.

QUARTA PARTE

INGREDIENTI
  • 50 gr. di farina manitoba
  • 25 gr. di acqua
PREPARAZIONE
  • Versate all’interno del barattolo l’acqua, questo permette alla pasta di perdere la sua parte di acidità.
  • Mescolate bene con un cucchiaio fino a quando la pasta non si sarà sciolta.
  • Adesso potete versare la farina continuando a mescolare con un cucchiaino fino a quando la pasta non inizia a filare
  • Coprite il barattolo con la garza e fatelo riposare 24 ore in dispensa.

QUINTA PARTE

INGREDIENTI
  • 60 gr. di farina manitoba
  • 20 gr. di acqua
  • 1 barattolo nuovo e grande
PREPARAZIONE
  • Adesso come potrete notare la pasta si è triplicata di volume ed ha sviluppato al suo interno delle bollicine, questo significa che il batteri si stanno moltiplicando, inoltre se sentite odore di alcool non è niente di preoccupante, è tutto normale.
  • Versate l’acqua nel barattolo senza toccare in alcun modo la pasta e fate riposare per 5 minuti.
  • Adesso potete lavorarla aiutandovi con una spatola o un cucchiaio.
  • Mettete la pasta all’interno di una ciotola e versate la farina.
  • Amalgamate la farina alla pasta lavorando con la spatola.
  • Pulite il piano di lavoro, dopo di ché versatevi l’impasto lavorando con la spatola evitando di toccare la pasta con le mani.
  • Quando la pasta sara liscia ed omogenea riponetela all’interno del barattolo coperta con la garza sempre in dispensa per 24 ore.

SESTA PARTE

INGREDIENTI
  • 65 gr. farina
  • 25 gr. di acqua
PREPARAZIONE
  • Prendete il barattolo, levate la garza e versate l’acqua, con un cucchiaio andate a rompere la crosta continuando a mescolare.
  • Adesso, mettete l’impasto dentro una ciotola e aggiungete la farina, mescolate con un cucchiaio e poi versate sul piano lavoro pulito, lavorando con la spatola per qualche minuti evitando di manipolarla troppo con le mani.
  • Formate una pallina e con un coltello incidete la superficie con una croce.
  • Rimettete il panetto dentro il barattolo, coprite con la garza e facciamo riposare per 24 ore in dispensa.

SETTIMA PARTE

INGREDIENTI
  • 55 gr. di farina
  • 70 gr. di acqua
  • 2 barattoli coperchi ermetici
PREPARAZIONE
  • Prendete la pasta e ponetela all’interno di una ciotola, versate sopra l’acqua per far addolcire l’impasto e mescolate con un cucchiaio.
  • Ora potete versare la farina, mescolate bene fino a quando questa non si sarà assorbita del tutto.
  • Trasferite il composto in due barattoli diversi con chiusura ma lasciandoli socchiusi.
  • Mettete a riposare i barattoli per 2 ore in dispensa.
  • Chiudete bene e mettere a riposare nella parte bassa del frigo per 3 giorni.

COME PREPARARE LA PASTA MADRE: IL RINFRESCO

PREPARAZIONE
  • Lasciate riposare a temperatura ambiente per 4 ore.
  • Ponete il lievito naturale su una bilancia e pesatela.
  • Preparate la farina che dovrà avere lo stesso peso del lievito naturale e l’acqua che dovrà essere la metà del peso dello stesso.
  • Per esempio se il lievito natura pesa 100 gr. dovremmo preparare 100 gr. di farina e 50 gr. di acqua.
  • Versate l’acqua dentro il barattolo dove si trova il lievito naturale e mescolate bene con un cucchiaio ( noterete che la pasta avrà un odore simile all’aceto ma è tutto normare) l’acqua serve proprio a mitigarlo, poi aggiungete la farina e mescolate bene.
  • Lasciare il tappo del barattolo leggermente aperto per 2 ore e rimettete a riposare in frigo.
  • La procedura per la preparazione del lievito naturale prevede il rinfresco per il primo mese 1 volta alla settimana e poi 1 volta ogni 15 giorni.

Per iniziare a fare il pane sono necessari almeno 15 giorni di attesa.

Come fare il pane senza impasto.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner