Da non perdere
pt-ptitfresen
Miele. Autore Siona Karen. Licensed under the Creative Commons Attribution
Miele. Autore Siona Karen

Miele: un antibiotico naturale

Gli antichi egizi utilizzavano il miele non sono nell’alimentazione e nella cosmesi ma anche nella cura di alcune malattie. Usavano addirittura collocare nelle tombe dei faraoni, vasetti di miele, che con gran stupore, sono rimasti intatti nel tempo.

Le principali proprietà curative che il miele possiede sono molte, addirittura in continua scoperta, e sono le seguenti:

Antibiotico naturale: Studi medici hanno evidenziato come le api possiedono all’interno del loro sistema immunitario un importante proteina, capace di combattere infezioni resistenti agli antibiotici sintetici che in futuro verrà impiegata in medicina. Sicuramente, il miele se usato preventivamente, contribuisce in maniera significativa a prevenire le malattie da raffreddamento, come le influenze e i mal di gola, infezioni in genere,  basta avere la buona abitudine di fare colazione con una bella fetta di pane spalmato con del miele, meglio se biologico o zuccherare  la tazza di latte o té con questo dolcificante naturale, senza abbondare, essendo ricco di calorie basta ne basta davvero poco.

Mucolitico: Il miele ha la capacità di rendere fluido il muco, sciogliendo il catarro e quindi trova il massimo impiego nelle malattie di raffreddamento, tossi e bronchiti.

Miele. Autore Andreas Praefcke. Licensed under the Creative Commons Attribution

Miele. Autore Andreas Praefcke

Insonnia e stress: Ha la capacità di rilassare il sistema nervoso e favorire il sonno. In questo caso, il miele usato è quello prodotto dal biancospino e dall’arancio.

Antisettico: Usato per contrastare i batteri e per la loro eliminazione.

Contro l’anemia: Il miele in questo caso viene usato per permettere all’organismo debilitato di rimettersi, grazie alla presenza abbondante di sali minerali,  del ferro in primo luogo e delle vitamine. Quello adatto a questo scopo è il miele di erica, di quercia, il millefiori scuro ( i mieli dall’aspetto scuro sono ricchi di minerali).

Per digerire, il miele rappresenta un valido alleato, in quanto stimola la produzione dei succhi gastrici, i inoltre protegge dai batteri l’apparato digerente.

Favorisce la disintossicazione del fegato e a questo scopo si consiglia l’assunzione del miele millefiori, oltre che a purificare il sangue dalle tossine, grazie alla presenza all’interno del miele, di fruttosio, che ha la capacità di renderlo più fluido prevenendo cosi rischi di trombosi.

Alleato delle diete dimagranti, il miele viene consigliato come alimento per zuccherare le bevande.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner
Close
Seguici su Facebook
Resta aggiornato con Famiglia e Salute