Da non perdere
pt-ptitfresen
Polenta. Autore Alessio Sbarbaro. Licensed under the Creative Commons Attribution
Polenta. Autore Alessio Sbarbaro

Ricetta della Polenta

La polenta rappresenta un piatto unico tipico delle aree del nord Italia a ridosso delle Alpi, soprattutto del Friuli-Venezia-Giulia. Questo piatti ha come elemento base la farina di mais – conosciuta anche come farina gialla – e l’acqua. La sua cottura in passato, fino a 80 anni fa, avveniva all’interno di un paiolo di rame, un contenitore piuttosto ampio che veniva agganciato ad una catena  sopra il camino.

La polenta, considerato un piatto di origine italiana,  sembra avere origini  antiche, risalenti all’epoca degli Etruschi, dei Greci e dei Romani, i cereali usati erano il farro, segale, orzo, i quali una volta macinati a pietra venivano cotti nell’acqua, diventando una pietanza prelibata.

Solo  qualche secolo più tardi, grazie alla scoperta del continente americano, entra nella cucina italiana ed europea, un nuovo cereale, il mais o granturco, dal quale si ricava, la farina gialla, l’ingrediente principe della polenta, la quale si diffonde in tutta Europa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di farina di mais bramata ( grana grossa )
  • 1,5 litr0 d’acqua
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b

Preparazione:

Per ottenere come risultato finale una polenta  soda e senza  grumi, è consigliabile acquistare la farina di mais bramata, cioè macinata grossa, se invece volete ottenere una consistenza tenera, utilizzate quella macinata finemente. Una volta che la farina è stata versata nell’acqua, mescolatela con un mestolo di legno sempre nello stesso senso, per evitare di stare continuamente a girare, basta aggiungere all’acqua 1 cucchiaio di olio.

  • Mettete sul fuoco in una grossa pentola o paiolo (o di rame o d’acciaio) 1,5 lt. d’acqua, salatela leggermente e aggiungete 1 cucchiaio d’olio. Non aspettate che l’acqua bolla per versare la farina, quando questa sarà calda e non bollente, versate a pioggia la farina. Mescolate subito energicamente sempre nello stesso verso, coprite con il coperchio e abbassate la fiamma del fornello.
  • Ogni tanto mescolate e lasciatela cuocere per circa 40 minuti, capirete che la polenta sarà pronta quanto si staccherà dalle pareti della pentola.
  • Servite calda, insaporendo con sale e formaggio, la versione più semplice, sennò potete  servirla cospargendo la superficie con un ottimo sugo di carne, sugo ai funghi.. a voi la scelta!

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner