Da non perdere
pt-ptitfresen

Ricetta della Panzanella

La panzanella, è un piatto unico che appartiene alla tradizione culinaria toscana, si potrebbe dire un piatto povero che  oggi viene servito nei migliori ristoranti tipici toscani, la sua preparazione semplice adatta assolutamente nella stagione estiva, obbliga la presenza di ingredienti di prima qualità, freschissimi, aggiungendo quello che più stimola la vostra fantasia, come i capperi, il tonno per esempio.

Questo piatto può essere servito anche come contorno o antipasto, diciamo che l’uso che se ne può fare è piuttosto versatile.

La panzanella, chiamata in altri posti, pan bagnato, pan molle, ha avuto modo di essere apprezzato da artisti  di fama mondiale, come il Boccaccio,  che lo chiamava”pan lavato”, da famosi pittori fiorentini, come il Bronzino che gli dedicò addirittura delle rime.

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 fette di pane tagliate alte raffermo di 2 giorni
  • 4 pomodori maturi da insalata
  • 1 cipolla tropea
  • 1 sedano
  • 1 cetriolo
  • basilico quanto basta
  • Aceto rosso quanto basta
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva quanto basta

Preparazione:

  • Lavate molto bene le verdure e affettatele finemente ( i pomodori privateli dei semi interni) mettetele da parte insieme su di un piatto.
  • Prendete le fette di pane ed mettetele all’interno di una ciotola, bagnatele con dell’acqua fredda, lasciandole a riposare per 15 minuti.
  • Prendete un altro contenitore, prendete le fette di pane separatamente e strizzatele con delicatezza, in modo che le briciole non si disfino e restino abbastanza asciutte.
  • Salate il pane, aggiungete il resto delle verdure che avete affettato finemente in precedenza, il basilico tagliato grossolanamente con le mani,  condite con ulteriore sale, pepe e del’ottimo olio extravergine di oliva toscano  e mescolate delicatamente.
  • Una volta conclusa questa fase, mettete il contenitore in frigorifero, al momento di servire, aggiungete con qualche goccia di aceto. Se volete, potete arricchire la panzanelle, aggiungendo del buon tonno sgocciolato e capperi, uovo sodo, insomma quello che preferite. Se poi non amate il sapore dei cetrioli lo potrete sostituire con i cuori di sedano.

Una nostra lettrice, Santina Pasqui, ci ha gentilmente inviato la sua ricetta tradizionale della Panzanella come veniva e viene preparata nella Val di Chiana Aretina:

La panzanella consiste in pochi, semplici ingredienti presenti nelle cucine povere del passato.

Pane raffermo bagnato con acqua, strizzato e sbriciolato in una scodella, pomodori non troppo maturi, cui vanno eliminati acqua e semi tagliati a tocchetti, cipolla rossa precedentemente lasciata in acqua a perdere l’afrore e tagliata a fettine, una manciata di foglie di basilico tagliuzzate.

Il tutto mescolato bene e condito con olio extravergine, aceto rosso e sale.

Lasciate riposare la panzanella in frigo per almeno un paio d’ore prima di consumarla.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner