Cinghiale in umido foto di Laura Ramerini
Cinghiale in umido foto di Laura Ramerini

Cinghiale in umido con olive

Il Cinghiale in umido con olive è il piatto preferito di mio marito e almeno un paio di volte l’anno non può mancare a casa nostra.

Il Cinghiale in umido con olive è una ricetta da preparare in occasione di festività e soprattutto quando abbiamo ospiti a meno ché non siano vegetariani!.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE DEL CINGHIALE IN UMIDO CON OLIVE:

  • 800 gr. di polpa di cinghiale
  • 400 gr. di pomodori pelati
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 coste di sedano
  • mezzo spicchio d’aglio
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 3 foglie di alloro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • qualche rametto di rosmarino
  • una grattata di noce moscata
  • 1/2 dado di carne
  • acqua q.b.
  • 1 barattolo di olive nere snocciolate

PREPARAZIONE

Per eliminare il fastidioso odore di selvatico alla carne è bene metterla in ammollo in acqua pulita per tre volte, ogni venti minuti.

Poi, prendete una padella antiaderente e fatela scaldare bene al fuoco, aggiungete il cinghiale tagliato a pezzetti di 4 cml circa e versate un po’ di sale sopra.

Cinghiale in preparazione

Vedrete che dopo qualche minuto inizierà a formarsi dell’acqua che andrete subito ad eliminare, questa operazione serve a rendere il sapore della carne meno amara.

Una volta che la carne avrà emesso i suoi liquidi e quindi ben rosolata levatela dal fuoco e preparate gli odori.

Infatti, tritate bene carota, cipolla, sedano ed aglio e mettete tutto a rosolare a fuoco moderato in un tegame con qualche cucchiaio di olio, insieme alle foglie di alloro e qualche rametto di rosmarino.

Rosolatura degli odori

Aggiungete la carne e fatela insaporire per sei minuti circa rigirando spesso, quindi versate un bicchiere di vino rosso.

Aggiustate di sale e pepe e fate evaporare l’alcool a fuoco vivace, dopo di ché potete versare il pomodoro.

Aggiungete una tazzina di acqua e sbriciolate il dado di carne, continuate da adesso in poi la cottura a fuoco basso da un minino di due ore ad un massimo di quattro, tutto dipende dal taglio di carne usata.

Cottura del cinghiale

Rabboccate all’occorrenza con dell’acqua, a fine cottura la carne dovrà risultare tenera da aprirsi con una lieve pressione di una forchetta e con un sugo piuttosto denso.

A fine cottura aggiungete la noce moscate e le olive ben scolate dal proprio liquido e buon appetito.

Cinghiale in umido foto di Laura Ramerini
Cinghiale in umido con olive nere foto di Laura Ramerini

Vi potrebbe interessare anche la ricetta della Faraona ripiena al forno

Laura Ramerini

Avatar
Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
x

Check Also

Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Polpette agli asparagi e mozzarella

Le polpette agli asparagi e mozzarella sono veramente una novità, adatto per chi ama il ...