Da non perdere
pt-ptitfresen

Maschere di bellezza per il viso contro l’acne

L’Acne,  è una reazione della pelle, solitamente causata da squilibri ormonali che si verificano durante la pubertà, ma non solo, compare sotto forma di brufoli anche durante la fase premestruale, le ghiandole sebacee  producono un eccessiva quantità di sebo che non riesce ad uscire, formando i così detti “punti neri”, l’acne nasce quando la parte intorno a questi si infiamma, formando i brufoli, ripieni di pus e la parte del corpo che solitamente viene colpita è il viso e la schiena.

Altri fattori che possono causare la formazione dell’acne sono collegati ad un’alimentazione sbagliata, al  fegato intossicato, alla mancanza di vitamine, stress e mancanza di sonno.

Una cosa importante da dire riguardo ai brufoli è quello di evitare assolutamente di schiacciarli, in quanto peggiorereste le cose, allargando l’infiammazione e rischiando di ottenere cicatrici permanenti, il rimedio ottimale, invece, rimane quello di farli seccare, attraverso vari procedimenti.

Se il problema acne è piuttosto serio è bene rivolgersi ad un dermatologo che vi proporrà  farmaci appropriati abbinati ad  una dieta apposita, mentre se ci troviamo alla fase iniziale, la natura ci viene incontro, offrendoci soluzioni soddisfacenti.

Ecco alcuni consigli per combattere l’acne:

  •  Seguire un’alimentazione sana, evitando grassi, dolci ( cioccolata ), insaccati, mangiare verdure crude come pomodori, sedani, ravanelli, cavolo  e bere molti liquidi, evitare bevande gassate ed alcool,  ricorrere a succhi di frutta e centrifughe di verdure ( fai da te ). Cercate di consumare di stagione l’uva bianca, ricca di antiossidanti che regalano al viso un aspetto luminoso .
  • Consumare tisane che aiutano a disintossicare l’organismo dalle tossine accumulate, responsabili della formazione dell’acne e dei brufoli.
  • L’esposizione al sole risulta essere benefica per combattere l’acne, in quanto i raggi ultravioletti, stimolano la riproduzione delle cellule oltre ad avere un’azione disinfettante.
  • Tamponare la pelle con dei veri e propri impacchi con decotti a base di piante ed ortaggi.

Per maturare un brufolo o foruncolo, adottate questo rimedio, utilizzate il succo di porro mescolato con la mollica di pane ed applicate il composto direttamente sulla parte interessata.  Mentre per riassorbire il foruncolo, usate sempre il porro però la parte bianca, tagliatela a pezzetti e mescolatela con un preparato di acqua zuccherata calda, ne occorrerà davvero poca, versate su un telo di lino e poggiate direttamente sul foruncolo.

Maschera alla verza

Cavolo verza. Autore Goldlocki. Licensed under the Creative Commons Attribution

Cavolo verza. Autore Goldlocki

Questa maschera va utilizzata una volta alla settimana, la verza ha la capacità di assorbire le impurità della pelle, soprattutto il sebo in eccesso,  ripristinando la circolazione del sangue sulla stessa.

  • 1 foglia grande di verza
  • latte intero q.b.
  1. Prima di tutto, lavate la foglia di verza e asciugatela delicatamente; prendete un batuffolo di cotone inzuppato con del  latte intero q.b, pulite il  viso con accuratezza, sciacquate con acqua tiepida e asciugate.
  2. Prendete la foglia di verza e schiacciatela senza romperla aiutandovi con un mattarello, in maniera che il succo arrivi in superficie.
  3. Applicate la foglia di verza sul viso, lasciando scoperti gli occhi, la bocca e le narici, distendetevi e lasciate in posa per 30 minuti. Trascorso questo tempo, rimuovete la foglia dal viso e sciacquate: noterete che la verza avrà cambiato aspetto,oltre ad aver catturato le impurità della pelle trasformate in un odore non molto buono.

Maschera al cavolo

  • mezzo cavolo

Prendete il cavolo che avrete pulito in precedenza, sotto l’acqua corrente, grattugiatelo e  ponetelo sopra il viso, attendete 20 minuti prima di rimuoverlo, sciacquate con acqua tiepida. Se volete potete usare al posto della maschera, una lozione preparata con il succo di cavolo grazie all’uso della centrifuga.

Maschera alla mela

  • 1 mela cotta

Molto efficace per curar l’acne e i foruncoli  è l’impacco per 2 volte al giorno della polpa di mela cotta, rimedio usato dalle nostre nonne.as

Tisana all’Achillea

  • 20 gr. tra fiori e foglie di Achillea essiccati
  • 1 lt. di acqua

Si fa bollire l’acqua, si leva dal fuoco e si aggiungono i fiori e le foglie di Achillea, lasciando in infusione per circa 1 ora. Poi la potrete bere a distanza, nell’arco della giornata, in tre volte lontano dai pasti. L’Achillea possiede proprietà capaci di ripristinare il tessuto  della pelle lesionato, il suo uso viene esteso per curare ferite e piaghe in genere.

L’uso dell’ Achillea è controindicato per chi soffre di allergia, in particolare nei confronti delle piante appartenenti alla famiglia delle  Astaraceae e a coloro che assumono farmaci anticoaugulanti, in quanto  questa pianta possiede appunto, proprietà coagulanti.

Decotto di lattuga

  • 100 gr. di lattuga fresca
  • 1 lt. di acqua

Prendete le foglie di lattuga, lavatele molto bene passandole sotto l’acqua corrente, poi mettetele a cuocere in un lt. di acqua per circa 10 minuti. Dopo di ché filtrate ed usate il liquido per tamponare la zona interessata dall’acne.

Succo di crescione

Una soluzione valida per combattere l’acne è quella di estrarre il succo al crescione attraverso una centrifuga e passarlo direttamente sui foruncoli.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner