Da non perdere
pt-ptitfresen
Nasello. Autore Ewan Munro. Licensed under the Creative Commons Attribution
Nasello. Autore Ewan Munro

Ricetta del Nasello all’ungherese

Il nasello è un pesce che troviamo presente nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico settentrionale, sia per aspetto che per principi nutritivi è molto simile al merluzzo, il quale invece predilige zone fredde, specie quelle del Nord America e del Nord Europa.

La carne bianca del nasello, la cui caratteristica è proprio quella di essere magra, ha un sapore delicato ed altamente digeribile, tanto da essere consigliata soprattutto nell’alimentazione infantile. Il nasello infatti non solo è ricco di proteine nobili, cioè costituite da aminoacidi che hanno il compito di stimolare la crescita e il benessere del nostro organismo, potenziando le difese immunitarie, ma è ricco di minerali come il potassio, il fosforo, di Omega 3 e per finire è presente anche la Vitamina PP, chiamata anche niacina.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 naselli
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 limone
  • prezzemolo
  • 40 grammi di burro
  • 1 cucchiaio di farina
  • vino bianco
  • sale, pepe
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:

  • Versate in una padella, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiungete i 4 filetti di nasello e a fuoco dolce iniziate a rosolare.
  • Insaporite il pesce con sale e pepe, poi dopo aver accuratamente tritato l’aglio e la cipolla, distribuiteli sopra con delicatezza, ricoprendo tutto con del buon vino bianco, per circa due terzi.
  • Cuocete a fuoco medio fino a quando il vino si sarà ritirato oltre la metà a pentola scoperta.
  • Levate i naselli dal fuoco per un momento e trasferiteli su un piatto, nella padella aggiungete al sugo di cottura il burro facendolo sciogliere a fiamma bassa, poi versate 1 cucchiaio di farina, mescolate in maniera da non formare grumi e cercando di fare addensare il tutto, si dovrà ottenere una specie di salsa.
  • A questo punto prendete i filetti di nasello che avevate messo da parte e rimetteteli a cuocere sempre a fuoco basso, aggiungendo una bella manciata di prezzemolo tritato fresco, per pochi minuti e poi servite accompagnando il pesce con fettine di limone.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner