Da non perdere
pt-ptitfresen

Ricetta della Fonduta alla Valdostana

La Ricetta della Fonduta alla Valdostana è un antipasto tipico della Valle d’Aosta, a base di fontina valdostana DOP che deve essere matura e non troppo stagionata.

La Ricetta della Fonduta alla Valdostana ricca di calorie può benissimo sostituire un secondo piatto. 

A contendersi l’origine della ricetta ci sono tre regioni.

Al primo posto c’è la Valle D’Aosta, la più papabile, ma troviamo anche  il Piemonte e la Svizzera che usano formaggi prettamente diversi durante la preparazione.

In passato la Fonduta Valdostana fu molto apprezzata  da personaggi illustri come i sovrani Carlo Alberto e Vittorio Emanuele e degna di essere menzionata  come antipasto nel famoso libro di ricette dell’Artusi, con il nome di “Cacimperio”.  

La Fonduta Valdostana è un piatto caldo, solitamente servito sopra alle fette di pane abbrustolito oppure utilizzata come salsa per un piatto unico come la polenta.

Viene servita in tavola all’interno di cocci preriscaldati in forno oppure  sopra un fornellino.

Essenziale che rimanga calda fino al momento della degustazione.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE DELLA FONDUTA ALLA VALDOSTANA:

  • 400 grammi di fontina valdostana DOP
  • 2,5 ml. di latte intero
  • 40 grammi di burro
  • 4 tuorli d’uovo
  • sale e pepe
  • tartufo bianco
  • pane abbrustolito

PREPARAZIONE

  • Tagliate a fette sottili la fontina, mettetela in una pentolino coprendola interamente con il latte, ponete a riposare in frigo per 2 ore, mescolando di tanto in tanto.
  • Adesso dovete procedere con la cottura a bagnomaria, cioè prendete un’altra pentola riempita per metà di acqua, mettetela sul fuoco.
  • Sopra andrete ad appoggiare mettere il pentolino con il latte e la fontina:  l’acqua non deve toccare il pentolino!
  • Aggiungete nel pentolino   il burro a pezzetti  e con cucchiaio di legno iniziate a  mescolare sempre nella stessa direzione fino ad ottenere   composto  filante.
  • Aggiungete i tuorli uno per volta, aspettando che siano completamente assorbiti durante la cottura.
  • Il risultato finale che dovrete ottenere è quello di una crema densa e vellutata.
  • Quindi levare la fonduta dal bagnomaria, insaporite con sale, un pizzico di pepe, e profumate con una grattatine di tartufo bianco.
  • Portate in tavola, servite all’interno di ciottoli preriscaldati in forno oppure sopra  al fornellino di gas portatile. 
  • Versate sopra alle fette di pane abbrustolito e buon appetito.!

Ti potrebbe interessare anche la ricetta degli involtini peperoni e formaggio

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner