Dolci. Autore e Copyright Marco Ramerini
Dolci. Autore e Copyright Marco Ramerini

Pandoro con il Bimby e senza

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Il Pandoro con il Bimby e senza è una ricetta che si prepara a Natale e per le feste di fine anno.

Il Pandoro con il Bimby e senza è una preparazione che tutti possono fare in versione semplice, non troppo impegnativa che offre degli ottimi risultati.

Questo tipico dolce italiano natalizio, il Pandoro che potrete preparare sia con il Bimby che senza, dovrete iniziare a farlo il giorno prima di gustarlo in quanto necessita di una prima lunga lievitazione ( almeno 12 ore ).

INGREDIENTI PER FARE IL PANDORO CON STAMPO DA 750 GR.:

PER IL LIEVITINO:
  • 15 gr. di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 20 gr. di farina manitoba
  • 20 gr. di farina 0
  • 60 gr. di latte temperatura ambiente
PER L’IMPASTO:
  • 200 gr. di farina manitoba
  • 200 gr. di farina 0
  • 150 gr. di burro morbido + burro per imburrare lo stampo e per il piano lavoro
  • 140 gr. di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 3 tuorli
  • 50 gr. di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
AROMI:
  • 1 bustina di vanillina
  • la scorza di un’arancia
  • la scorza di un limone
  • zucchero vanigliato q.b.

PREPARAZIONE CON IL BIMBY

Per prima cosa polverizzate le scorze di agrumi mettendo le bucce intere all’interno del Bimby e tritandole per 6 Secondi/Vel. 9.

Quindi pulite velocemente il boccale e mettete da parte la polvere di agrumi.

Adesso preparare il lievitino versando nel boccale il lievito fresco sbriciolato, lo zucchero, la farina ed il latte, impastate 1 min./37°C/Vel. 2.

Lasciate a lievitare tutto dentro il boccale chiuso per circa 40 minuti o fino a quando il lievitino sarà raddoppiato di volume.

Ora, impostate 10 minuti/Spiga, mentre le lame sono in movimento versate la farina poco per volta, l’acqua e poi le uova incorporandole poco per volta.

Mentre il Bimby continua ad impastare aggiungete dal foro del boccale piano piano anche lo zucchero ed il burro a tocchetti.

Quando l’impasto si staccherà facilmente dalle pareti del boccale, potrete aggiungere gli aromi, quindi la polvere di agrumi, la vanillina ed il cucchiaino di sale.

Continuate ad impastare per un altro minuto, poi strofinate con del burro il piano lavoro e trasferitevi sopra l’impasto che sarà molto morbido.

Con le mani lavoratelo facendo delle pieghe, almeno 5, poi imburrate una terrina, mettevi all’interno l’impasto chiudetelo con un coperchio e mettetelo nel forno spento a lievitare per tutta una notte.

La mattina seguente mettete l’impasto sopra il piano da lavoro senza aggiungere farina ma solo burro e fate nuovamente le pieghe.

Modellate formando un panetto tondo e liscio, prendete lo stampo imburratelo all’interno e poi trasferitevi l’impasto.

Coprite con una pellicola e fate lievitare fino a quando non raddoppierà di volume ( 2 ore circa ).

Quindi accendete il forno a 180°C. modalità statico, quando avrà raggiunto la temperatura infornate sulla parte più bassa del forno.

Dopo 10 minuti, abbassate la temperatura a 160°C. coprite la superficie del pandoro con della carta forno per evitare che si colorisca troppo e continuate la cottura per altri 30 minuti.

Levate lo stampo dal forno e lasciatelo intiepidire per un’ora coprendolo con un canovaccio.

Sformatelo e prima di tagliarlo spolveratelo con dello zucchero a velo.

Considerate che il pandoro fatto in casa si conserva per 2-3 giorni chiuso con in sacchetto alimentare.

PREPARAZIONE SENZA BIMBY

Preparate gli aromi grattugiando le scorze degli agrumi, poi iniziate la preparazione del lievitino.

Per il lievitino, mescolate con una forchetta il lievito sbriciolato, con la farina, lo zucchero ed il latte tiepido.

Si sarà formata una crema che coprite con della pellicola e che farete riposare per 40 minuti.

Una volta pronto, versate il lievitino all’interno di una terrina, insieme all’acqua ed aggiungendo poco per volta la farina, le uova e lo zucchero.

Ora potete aggiungere il burro a piccoli pezzi insieme alle scorze degli agrumi, alla vanillina e al cucchiaino di sale.

Impastate a mano o con la planetaria per un totale di circa 10 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto.

Imburrate il piano lavoro e lavorate l’impasto velocemente facendo 5-6 pieghe.

Poi passate del burro all’interno di un contenitore nel quale farete riposare l’impasto per tutta la notte chiuso in forno spento.

La mattina seguente riprendete l’impasto, imburrate il piano lavoro e lavoratelo nuovamente facendo altre pieghe.

Versate tutto all’interno dello stampo che avrete imburrato precedentemente, copritelo con della pellicola e fate lievitare fino a raddoppiare di volume.

Preriscaldate il forno a 180°C. in modalità statico e posizionate lo stampo sulla parte inferiore del forno.

Dopo 10 minuti portate la temperatura a 160°C. coprite lo stampo con della carta forno e continuate la cottura per altri 30 minuti.

Dopo aver verificato con uno stecchino lungo da spiedino la cottura, sfornate il pandoro, fatelo intiepidire e poi spolverate con abbondante zucchero a velo prima di servire.

Potrete servire il pandoro accompagnandolo con una deliziosa crema al mascarpone o crema pasticcera.

Laura

Avatar
x

Check Also

Secondi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Rollè di tacchino ripieno

Questo post è disponibile anche in: Inglese Il Rollè di tacchino ripieno è un secondo ...