Da non perdere
pt-ptitfresen

Aglio: un antibiotico naturale

L’aglio è uno tra i più importanti antibiotici naturali e appartiene alla famiglie delle Liliacee e comprende circa 700 specie diverse. È ricco di sostanze antibatteriche, quindi volte a contrastare e ad eliminare la proliferazione di colonie batteriche. Durante le guerre, in passato, si sollecitava i soldati a mangiarlo spesso, in quanto permetteva loro di proteggersi contro malattie importanti come il tifo.

L’aglio contiene importanti enzimi,  minerali ed oligominerali (magnesio, potassio, fosforo, calcio, ferro e iodio), vitamine (la vitamina A, C, B1, B2, PP). Per poter sfruttare al meglio tutte le proprietà curative che questo alimento possiede, è obbligatorio la sua consumazione esclusivamente a crudo.

Ecco un elenco dei principi benefici che l’aglio produce:

Rafforza il sistema immunitario: Mangiare 2 o 3 spicchi d’aglio crudo per tre settimane, aiuta a prevenire malattie da raffreddamento.

Permette al sangue di scorrere liberamente diventando più fluido, e questo è un beneficio non indifferente, in quanto rende impossibile la nascita di “trombi”.

Ottimo rimedio contro la diarrea acuta e cronica: Basta mangiarsi 5 spicchi di aglio per un giorno, avendo l’accortezza di eliminare il germoglio interno (questa operazione ci aiuta a digerirli meglio).

Aiuta a curare l’ulcera gastrica.

Aiuta ad abbassare la febbre.

Nei casi di ipertensione è un valido aiuto per ripristinare la pressione sanguigna .

Dona sollievo alle parti doloranti del nostro corpo attraverso il metodo del cataplasma: si lavora l’aglio con un mortaio oppure lo si cuoce nel latte, dopodichè la pappetta che si forma viene applicata calda o tiepida su una garza che viene posta sulla parte infiammata .

Permette il ripristino della flora batterica, qualora fosse stata danneggiata dall’assunzione dell’antibiotico di sintesi.

Ottimo mucolitico: Mangiare aglio aiuta il muco a renderlo più fluido e di conseguenza diventa anche un rimedio espettorante, perché favorisce la sua espulsione. Usato in presenza di tosse, bronchite e addirittura polmonite attraverso il metodo dell’infuso e decotto.

Provvede a disinfettare l’intestino, qualora questi fosse attaccato da colonie di parassiti come gli ossiuri attraverso il metodo dell’enteroclisma utilizzando il decotto.

Aiuta a contrastare il meteorismo, ovvero la formazione di gas intestinali.

Ottimo diuretico.

Valido aiuto nella digestione.

Consumato a crudo produce la  riduzione di colesterolo nel sangue

Protegge il tessuto polmonare rafforzandolo.

Aiuta a curare patologie che interessano i fumatori più incalliti.

Aiuto valido contro le punture di insetti e ferite di lieve entità: Basta applicare sulla pelle il succo d’aglio per disinfettarla e sentire sollievo.

Cura efficace in presenza di calli, verruche, sfregando l’aglio schiacciato sulla parte interessata.

Cura ferite e piaghe, bagnando la parte da curare con il succo d’aglio.

Contrasta la caduta dei capelli.

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner