Da non perdere
pt-ptitfresen

Ricetta della Pasta brisée

La ricetta della Pasta brisée o brisé è considerata una tra i più importanti impasti di natura neutra della cucina classica francese, utilizzata sia per la preparazione di torte salate che dolci.

La ricetta della Pasta brisée viene utilizzata soprattutto per preparare torte salate ripiene ma molto usata anche per preparare dolci a base di creme e frutta.

Facile da preparare in casa, la Pasta brisée è comunque possibile acquistarla fresca o surgelata negli scaffali dei supermercati

Il termine ” brisé” che letteralmente significa rotto, spezzato sta ad indicare una caratteristica della pasta nella prima fase della sua lavorazione.

Per essere più chiari quando il burro freddo e la farina vengono amalgamati insieme danno luogo ad una consistenza di tipo sabbiosa e non omogenea.

Per chi fosse vegano, il burro può essere sostituito con la stessa quantità di olio purché di buona qualità.

CINQUE CONSIGLI PER OTTENERE UN’ OTTIMA PASTA BRISEE:
  • Gli ingredienti ( il burro e l’acqua ) devono essere necessariamente freddi.
  • Una volta aggiunti tutti gli ingredienti, è necessario lavorare velocemente l’impasto fino a formare una palla liscia ( la pasta non deve riscaldarsi).
  • La pasta deve riposare in frigo per almeno un’ora ( questo permette alla pasta di essere più croccante).
  • Quando si prepara una torta salata ripiena, la cottura della Pasta brisée  solitamente avviene in due tempi: la prima in bianco e la seconda con il ripieno.
  • Potete anche fare un’unica cottura, già con il ripieno, l’importante è non aprire mai lo sportello del forno perché l’ impasto potrebbe sgonfiarsi!!!!
  • Evitate di riempire la pasta con ripieni  umidi e acquosi ma nel caso decideste di usarli eliminate il più possibile l’eccesso di acqua, è il caso di spinaci, bietole a costa, scarola, pomodori etc.

INGREDIENTI PER PREPARARE LA PASTA BRISEE PER 4 PERSONE:

  • 200 grammi di farina 00
  • 100 grammi di margarina o burro freddi di frigorifero
  • 1 pizzico di sale per torte salate
  • 50 gr. di acqua ghiacciata
  • 1 cucchiaino di zucchero ( per torte dolci )

PREPARAZIONE

  • All’interno di una terrina aggiungete la farina e il burro o margarina appena levato dal frigo  tagliato a pezzetti ed impastate per qualche secondo con i polpastrelli.
  • Otterrete quindi una consistenza non uniforme anzi sbriciolosa.
  • Poi formate una fontana e versate un po’ per volta al centro l’acqua fredda.
  • Adesso amalgamate con i polpastrelli velocemente senza riscaldare troppo la pasta, poi aggiungete un pizzico di sale o zucchero a seconda del tipo di preparazione che vorrete fare.
  • Quando la pasta sarà diventata liscia e compatta, formate una palla, avvolgetela con una pellicola e mettete a riposare in frigo per un ora.
  • Prendete una foglio di carta forno, bagnatela con acqua fredda, strizzatela bene. e utilizzatela per foderare la tortiera.
  • Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180°C. modalità ventilato.
  • Levate la pasta dal frigo, infarinate il piano lavoro, meglio se di marmo e stendetela con un mattarello, fino a raggiungere uno spessore di mezzo centimetro.
  • Avvolgete la pasta sul matterello e stendetela direttamente sulla tortiera facendola aderire bene su tutti i lati.
  • Bucherellate la superficie con una forchetta stando attenti a non oltrepassare la pasta.
  • Coprire la superficie con la carta forno e sopra versate i legumi.
  • Procedete alla doppia cottura infornando l’impasto per 15 minuti a 180°C..
  • Levate dal forno e procedete alla fase della farcitura.
  • Infornate per la seconda volta cuocendo per altri 15 minuti a 160°C. modalità ventilato.
  • Una volta sfornata la torta, prima di tagliarla aspettate che si intiepidisca.

Se ti interessa leggi anche la ricetta della Torta salata ricotta e spinaci

Laura Ramerini

Sono Blogger a tempo quasi pieno e mamma di due splendidi bambini. Tra le mie passioni la musica, il canto, la cucina, il ricamo, i viaggi e tutto quello che riguarda la salute.
banner